Tra i tanti ottimi motivi per venire a Lucca – oltre, ovviamente, quello di passare dallo stand di Sbam! – ci sono anche le mostre di Palazzo Ducale. Ecco quali sono i temi di quest’anno, come da comunicato degli organizzatori.

–––

Si avvia la rassegna Lucca Comics & Games, edizione 2021 ...a riveder le stelle: light – festival realizzato da Lucca Crea insieme al Comune di Lucca (fiera dal 29 ottobre al 1° novembre) – con l’inaugurazione delle mostre ospitate nelle sale di Palazzo Ducale, messe a disposizione dalla Provincia di Lucca. Le esposizioni rendono omaggio ai maestri di tutto il mondo e ci accompagnano a scoprire nuove, a volte imprevedibili, tendenze.

Le mostre di Palazzo Ducale (Lucca – piazza Napoleone) sono accessibili a ingresso libero dal 9 al 28 ottobre (dietro presentazione del Green Pass come da normativa nazionale) e ad accesso consentito ai soli possessori del biglietto di ingresso nei giorni del festival, dal 29 ottobre al 1° novembre.
Nella prestigiosa sede affrescata, che fu reggia di Maria Luisa di Borbone, ai primi dell’800, le mostre sono il fiore all’occhiello del programma culturale della manifestazione e uno degli appuntamenti più attesi dagli appassionati di tutti i mondi celebrati a Lucca Comics & Games. Dai maestri del fumetto internazionale alle grandi saghe del fantastico, dall’illustrazione per ragazzi agli studi per giochi e animazioni, fino al modellismo e alla fotografia: ogni anno i protagonisti sono celebrati con vere “personali”, organizzate in un percorso espositivo.

FUMETTI NEI MUSEI – GLI AUTORITRATTI DEGLI UFFIZI. La mostra, a cura di Mattia Morandi e Chiara Palmieri è dedicata a Tuono Pettinato, fumettista recentemente scomparso e autore per Fumetti nei Musei dell’albo ambientato alla Galleria dell’Accademia di Firenze. È la prima delle iniziative previste dal protocollo d’intesa siglato dalle Gallerie degli Uffizi e da Lucca Crea per favorire lo sviluppo e la promozione del fumetto in Italia e all’estero ed è frutto della prestigiosa collaborazione con il Ministero della Cultura. A Lucca sono esposti 52 autoritratti di altrettanti fumettisti italiani, generosamente donati dagli artisti che hanno partecipato a Fumetti nei Musei, il progetto ideato dal Ministero della Cultura e realizzato in collaborazione con la casa editrice Coconino Press – Fandango. Dopo il termine della manifestazione, le opere esposte andranno ad arricchire la collezione delle Gallerie degli Uffizi.

L’intesa con il festival prevede, inoltre, la partecipazione degli Uffizi e del Ministero della Cultura alla designazione del Maestro del Fumetto di Lucca Comics & Games, nell’ambito dei Lucca Comics Awards e l’ingresso, ogni anno, dell’autoritratto del vincitore nella collezione degli autoritratti del museo fiorentino. L’accordo avrà durata biennale e sarà rinnovabile: nel suo ambito potranno essere intraprese iniziative condivise di svariate tipologie: oltre alle esposizioni anche eventi, produzioni culturali, partnership creative, didattiche, di natura scientifica e molto altro ancora.

WILL EISNER, IL GIGANTEWill Eisner (1917-2005) è uno dei più grandi autori di fumetto di tutti i tempi: è il padre del graphic novel moderno, che ha portato il medium a definitiva maturazioneA partire dal seminale “Contratto con Dio” (1978), Eisner, che già proveniva da una straordinaria carriera nel fumetto di intrattenimento (in particolare col suo detective umoristico The Spirit), si fa interprete di un’esigenza autoriale che è insieme artistica e di posizionamento commerciale, quella di un fumetto che si presenti come “libro”, opera chiusa e autonoma, libera di esplorare temi anche difficili. Al “Contratto” seguono altri titoli straordinari, come “Verso la tempesta” o “Fagin l’ebreo”. L’esposizione delle tavole originali del maestro, realizzata in collaborazione con CArt Gallery, sarà arricchita da materiali e saggi inediti selezionati insieme a Denis Kitchen, amico ed editor di Eisner.

I MILLE VOLTI DI GIACOMO BEVILACQUA Uno dei fenomeni fumettistici emersi dall’infinita vastità di Internet, Giacomo Bevilacqua diventa popolare con la poetica striscia umoristica A Panda piace. Si dedica in seguito a progetti sempre più ambiziosi, come il graphic novel “Il suono del mondo a memoria” e la miniserie per Sergio Bonelli Editore “Attica”, realizzata in uno stile a metà fra il fumetto italiano e quello giapponese e vincitrice del premio come Miglior Serie ai Lucca Comics Awards 2020.

RADICE & TURCONI: STORIE DALLA CASA SENZA NORD – Coppia nel lavoro e nella vita, Teresa Radice (testi) e Stefano Turconi (disegni) partono dalla solarità del mondo Disney e approdano a romanzi di grande coinvolgimento emotivo come Il porto proibito e Non stancarti di andare. Se Il porto proibito ha fruttato ad entrambi il premio Gran Guinigi per il Miglior Graphic Novel nel 2015, nel 2020 Teresa è stata premiata con la Migliore sceneggiatura nei Lucca Comics Awards 2020 per il seguito ideale di quel libro, Le ragazze del Pillar

Un’esposizione è dedicata al making off del poster ufficiale del festival, che ripercorre il processo creativo intervenuto fra l’artista Paolo Barbieri, il direttore Emanuele Vietina e l’art director del festival Cosimo Lorenzo Pancini. Barbieri, già autore de L’Inferno di Dante illustrato, pubblicato con Mondadori e poi in una nuova edizione da Sergio Bonelli Editore è tra i selezionati per la mostra Dante ipermoderno, promossa dal Ministero degli Affari Esteri e curata dal Prof. Giorgio Bacci. ll claim del festival Lucca Comics & Games 2021, “…a riveder le stelle” – verso immortale della Divina Commedia di Dante Alighieri (XXXIV Canto dell’Inferno) – simboleggia idealmente il passaggio da un momento oscuro alla luce. Una manifestazione dedicata alle transizioni, più “leggera”, diversa ma ugualmente ricca di proposte culturali.

Orari:

Fino al 28 ottobre
Mar-Gio-Ven: ore 15 -19
Sab-Dom: ore 9 – 13 e 14 -19

Durante i giorni del Festival (29-30-31 ottobre, 1° novembre): ore 9 -19
Biglietto mostre:
Ingresso gratuito dall’8 al 28 ottobre; accesso consentito esclusivamente con biglietto del festival dal 29 ottobre al 1° novembre. 

Norme di accesso:
L’accesso alle mostre sarà consentito solo previa esibizione del Green pass, come da normativa nazionale.