È il “nostro” grandioso Adriano Carnevali a battezzare la copertina del 70° numero (complimenti!) di Buduàr, l’Almanacco dell’arte leggera.

«Eccoci al bel traguardo del numero 70 di Buduàr, a cui siamo arrivati con qualche ritardo, ma che vi regaliamo per Natale», spiegano dalle redazione. «Ricordiamo soprattutto due grandi artisti e nostri amici scomparsi recentemente, Quino (di cui scrive Gianni Brunoro) e Ro Marcenaro (in un profilo di Dino Aloi), autori ai quali dedicheremo altro spazio nei prossimi numeri. Abbiamo poi Racconti nella Rete con il Premio Buduàr e la mostra su Fellini, per poi passare alla rassegna Città di Trento, i racconti di Tortora, Desantis, Balzaretti e Mantovani, le ricette di Scarpinella, gli articoli di Mellana, Andrea Aloi e Bertin, Cosentino e Scarpa, le recensioni, la mostra di Nicolò Canova e Fernando Cobelo. Troverete vignette e strisce in grande quantità con autori come Carnevali, Bozzetto, Coco, Botter, Squillante, Isca, Angelo Olivieri, Trojano, Campaner, Maneglia, Gurel, Kutal, Ballouhey, Athos, Contemori, D’Alfonso, Martirena, Saint Pierre e tanti altri non meno bravi».

La rivista digitale è scaricabile liberamente da QUI.

Post correlati