Nella conferenza stampa in diretta sui social proposta dalla direzione di Lucca Comics sono stati spiegati diversi cambi nella programmazione di Lucca Changes precedentemente annunciata: l’avanzare della pandemia, purtroppo, limiterà ancora di più le possibilità di movimento della mega-kermesse fumettosa.
Ecco lo stato dei fatti nel comunicato ufficiale.

«Alla luce dell’ultimo DPCM è stato necessario rimodulare gli eventi che si terranno a Lucca. Lucca Crea (società organizzatrice di Lucca Comics & Games) ha portato a conoscenza le Autorità di Pubblica Sicurezza (Prefettura e Questura) sulle nuove modalità con cui si svolgeranno le attività nel centro storico: piazza del Giglio diventerà ancora di più il fulcro del festival, gli spettacoli e gli incontri infatti, si terranno solo all’interno delle tre Sale Teatrali e Cinematografiche (Teatro del Giglio, Teatro San Girolamo e Cinema Astra) riducendo da dieci a tre il numero delle sale, escludendo come da ultimi dispositivi le sale convegno. Sempre nell’ottica di un’applicazione della norme in maniera conservativa, in modo da interpretare strettamente gli intenti del legislatore, non realizzeremo il Cosplay Palace e il Pop-Up Store, ma sarà possibile trovare le principali novità editoriali all’interno dei negozi dei nostri partner: Il Collezionista (piazza San Giusto e via San Paolino) per fumetti e gadgettistica, Dungeon Store (via Pisana Sant’Anna) invece coprirà’ il comparto ludico. Nello store online di Inuit Bologna (store.inuitbookshop.com) sarà disponibile tutta la selezione di titoli dell’autoproduzione e della microeditoria italiana e straniera.

Resta confermata la mostra Dream On a Palazzo Ducale (inaugurazione spostata dal 24 ottobre al 29 ottobre), mentre Casa Rodari (prevista inizialmente a Villa Bottini) prenderà corpo sia a Lucca che sul web. A Lucca si terranno la mostra, negli spazi della Ex-Cavallerizza, e due spettacoli in programma domenica 1 novembre al Teatro del Giglio: Dodò e l’avventura spaziale a cura di RAI Ragazzi, alle ore 14, e La freccia azzurra con Ascanio Celestini, alle 21. Le attività di formazione e gli incontri con gli autori saranno invece disponibili in forma di webinar e in streaming. Sia Dream on a Palazzo Ducale sia la mostra Rodari 100 saranno visitabili soltanto dai possessori di un biglietto per gli incontri in programma. La visita dovrà essere effettuata nel medesimo giorno dello spettacolo goduto.

Cambia quindi anche la biglietteria: saranno rimborsati i biglietti degli incontri cancellati che non si terranno più dal vivo in presenza e quelli del Pop-Up Store a Lucca, mentre chi aveva acquistato il biglietto delle mostre sarà contattato dall’organizzazione per conoscere le nuove modalità di fruizione delle mostre e per valutare la possibilità di rimborso oppure la possibilità di effettuare un cambio. Inoltre, a titolo compensativo, chiunque richiederà il rimborso per gli eventi cancellati avrà diritto all’acquisto del biglietto ridotto per l’edizione 2021 di Lucca Comics & Games. Questa facilitazione sarà inoltre estesa anche a tutti coloro che hanno acquistato il Campfire Pass 2020 di Lucca Changes (utile ad accedere alle attività esclusive organizzate nei campfire, ad oggi non più garantite).

Rimane intatta la rete dei 115 campfire (i negozi specializzati, le fumetterie e le librerie indipendenti che hanno deciso di diventare degli avamposti locali del festival) con la ricca offerta di uscite, anteprime di prodotto e di attività, necessariamente limitate alla luce delle nuove normative.

Lucca Changes, dunque, continua ad adattarsi alla mutevolezza del periodo e il sito www.luccachanges.com aggregherà tutta l’offerta digitale trasmessa attraverso le più note piattaforme di streaming e il palinsesto dei contenuti festivalieri proposti da RAI».

–––

Tra tanti cambiamenti forzati, però, ce n’è anche uno scelto delibaratamente dagli organizzatori: i gloriosi premi Gran Guinigi cambiano nome nel più internazionale (ma anche molto scontato) Lucca Comics Awards.

«Nel corso di Lucca Comics & Games – edizione Changes», spiegano gli organizzatori, «saranno premiati i migliori fumetti e giochi di quest’anno. Non mancheranno i premi agli autori e alle opere. In particolare, i Lucca Comics Awards sono riconoscimenti nati per premiare le migliori opere a fumetti pubblicate ogni anno in Italia e i loro autori, indipendentemente da nazionalità, formato editoriale e modalità di distribuzione. I vincitori dei Lucca Comics Awards 2020 saranno annunciati in esclusiva da Rai 4 sabato 31 ottobre nell’ambito di Lucca Changes. Grazie alla prestigiosa partnership con Rai, tutto il pubblico potrà godere di uno speciale “Wonderland” dedicato a questo importante avvenimento direttamente da casa.

Nove le categorie dei Lucca Comics Awards:

– Yellow Kid Fumetto dell’anno
– Yellow Kid Autorǝ dell’anno
– Yellow Kid Maestrǝ del Fumetto
– Gran Guinigi Miglior Fumetto Breve o Raccolta
– Gran Guinigi Miglior Fumetto Seriale
– Gran Guinigi Miglior disegno
– Gran Guinigi Miglior sceneggiatura
– Gran Guinigi Miglior Esordiente
– Premio Stefano Beani per un’iniziativa editoriale

In accordo ai valori di comunità e inclusione che Lucca Changes ha fatto propri fin dalla dichiarazione d’intenti dei 10+1 Dreamers, anche le categorie dei Lucca Comics Awards sono state riformulate in un linguaggio più inclusivo (qualsiasi cosa voglia dire, Ndr)».

Ed ecco da chi sarà composta la giuria:

• Simone “Sio” Albrigi, autore
• Chiara Codecà, membro dello staff culturale di LC&G
• Marta Perego, giornalista
• Josephine Yole “Fumettibrutti” Signorelli, autrice
• Gianmaria Tammaro, giornalista

Post correlati