Cullen Bunn – Mirko Colak, I fratelli Dracula, 120 pp. a colori, saldaPress 2020, € 19,90

Vlad III di Valacchia è un personaggio storico molto controverso. In patria è considerato un eroe nazionale, ma le vicende legate al suo Regno lo hanno fatto spesso considerare un folle sanguinario dedito a pratiche atroci. Un personaggio tanto controverso, dunque, da aver ispirato la figura di Dracula.

SaldaPress propone in libreria I fratelli Dracula, graphic novel di Cullen Bunn e Mirko Colak, gli stessi autori dell’apprezzatissimo Umholy Grail, che reinventava il mito di Artù e Merlino in chiave horror. Questa volta Bunn e Colak si cimentano appunto col mito di Dracula e con la storia di Vlad III e di suo fratello Radu, immaginando una storia nella storia, che include un involontario apprendistato.

La leggenda di Vlad l’Impalatore è stata appunto fonte di ispirazione per la figura di Dracula e materia di incubi che hanno scosso intere generazioni di lettori. Ma cosa lo trasformò in un assassino tanto depravato? La verità si nasconde nella sua adolescenza, quando, insieme a suo fratello Radu, fu fatto prigioniero dall’impero ottomano. Durante quel periodo, i due fratelli impararono molte cose: a tirare con l’arco, a cavalcare, a combattere, a vivere a corte e… a dare la caccia e a uccidere i vampiri.

(dall’editore)

Post correlati