Nell’ambito di Riminicomix – la kermesse di mezza estate organizzata nel capoluogo romagnolo da Cartoon Club, in corso di svolgimento da sabato 13 e fino al 21 luglio 2019 – sono previste due mostre di grande interesse.

Si parte con la seconda edizione di A me gli occhi, la mostra diffusa nei locali e nei negozi del centro storico di Rimini, per una rassegna dedicata «alle proiezioni, all’arte, agli incontri con gli autori, ai laboratori tematici», comepsiega l’organizzazione, «nelle sedi della cultura, nelle piazze e nei cortili». «A me gli occhi è un invito simbolico, a guardare attentamente, a non abbassare lo sguardo e la guardia, a vigilare, a puntare gli occhi sulla realtà. Le opere degli artisti che come piccoli cortocircuiti, invadono lo spazio consueto delle vetrine, si pongono quali possibili pause di riflessione. L’intento di questa particolare forma di mostra vuole segnare un punto poetico tra la bellezza, la cultura e l’impegno sociale».

È invece Topolino il protagonista della seconda proposta, una sorta di ampliamento della grande mostra dedicata ai 70 anni dell’albo a fumetti più famoso d’Italia, in corso a Bologna già dal 10 maggio e poi fino al prossimo 20 ottobre: «dal 13 al 28 luglio il Museo della Città di Rimini offrirà una vetrina aggiuntiva e temporanea sulla meravigliosa arte del fumetto Disney, che estende e completa la mostra di FICO: in esposizione circa 40 ulteriori materiali originali o d’epoca. È l’omaggio al 70esimo anniversario del periodico Topolino di Cartoon Club Rimini, storica manifestazione giunta alla sua 35esima edizione, che ha reso Rimini una delle capitali internazionali del fumetto. L’iniziativa, a accesso libero, estende l’evento di FICO e si svolge in contemporanea alla mostra mercato Riminicomix (18-21 luglio), anch’essa a ingresso gratuito, che si svolge a Rimini in piazzale Federico Fellini e che ogni anno richiama oltre 150mila appassionati del fumetto, del cinema d’animazione e dell’immaginario disegnato».

Post correlati