Segni – Disegni, immagini, emozioni – dal 12 marzo al 13 aprile 2019 – Varie location, Sesto San Giovanni (MI)

L’assessorato alla Cultura del Comune di Sesto San Giovanni (MI) per un mese dedica al disegno, all’illustrazione e al Fumetto una rassegna diffusa sul proprio territorio. Il titolo della manifestazione è segni e nel logo presenta uno schizzo inedito di Sergio Toppi, il maestro dell’illustrazione e del fumetto protagonista della mostra Segni – Appunti, bozzetti e schizzi originali, tenuta nella Biblioteca L. Cadioli nel 2017.
Il piccolo foglio con lo schizzo è scivolato dalle pagine di un libro esposto in mostra ed è stato quindi ritenuto destinato (un segno) alla città per una nuova manifestazione. La direzione artistica della rassegna è di Cristoforo Moretti.

Con questo evento, che avrà cadenza annuale, si intende proporre diversi modi di fruire dell’immagine disegnata: ecco quindi il segno anticonformista di Diabolik celebrato dal cinema, il segno del fumetto per bambini del maestro Pier Luigi Sangalli, il segno del graphic novel raccontato dallo scrittore Adriano Barone, il segno dirompente per la TV dei Ragazzi negli inediti di Guido Crepax. Disegni e immagini per emozioni.

PROGRAMMA

Martedì 12 marzo, ore 21.15 – Cinema Rondinella (viale Matteotti 425) – MM1 Sesto F.S.
Evento speciale: proiezione del docufilm Diabolik sono io, regia di Giancarlo Soldi. La proiezione sarà introdotta da Rocco Moccagatta, giornalista, critico cinematografico e docente universitario
Diabolik è il ladro che più di ogni altro è entrato nella leggenda: un fenomeno assoluto del mondo del fumetto con milioni di copie vendute.
Il docu-film Diabolik sono io guiderà gli spettatori attraverso la storia dell’intuizione di due giovani ed entusiaste imprenditrici milanesi nei primi anni ‘60, le sorelle Giussani, capaci di dar vita al Re del Terrore e al suo mondo. Oltre a mostrare rari materiali d’archivio della casa editrice, il docu-film, scritto da Mario Gomboli assieme a Giancarlo Soldi, si rivelerà anche un’indagine avvincente che cercherà una possibile spiegazione del mistero legato ad Angelo Zarcone, il disegnatore del numero 1 di Diabolik, inspiegabilmente scomparso senza lasciare tracce dopo aver completato l’albo.
Il film sarà proiettato anche venerdì 15 marzo alle 19.30.

Sabato 16 marzo, ore 15.30 – Biblioteca dei Ragazzi, piazza Oldrini – MM1 Sesto Rondò
Braccio di Ferro e l’allegra compagnia del Thimble Theatre: laboratorio a cura del disegnatore Pier Luigi Sangalli
Come avviene la nascita di un personaggio di fumetti? A guidare i bambini in questa scoperta sarà Pier Luigi Sangalli, massimo disegnatore di fumetti italiano di Braccio di Ferro. A lui si deve il restyling dei personaggi americani. Infatti per potersi rivolgere a un pubblico molto giovane, Sangalli creò storie inedite, caratterizzate da una profonda rivisitazione del personaggio originario.
Età 8 – 13 anni – Max 25 partecipanti. Prenotazione obbligatoria, scrivendo a biblioteca.sestoragazzi@csbno.net o telefonando al 0224968910

Venerdì 22 marzo, ore 20.30 – Spazio Contemporaneo Carlo Talamucci
Biblioteca Pietro L. Cadioli – Villa Visconti d’Aragona – via Dante 6 – MM1 Sesto Rondò
Il fumetto oggi: dalla Marvel a Zerocalcare, dal digitale al multimediale, come i fumettisti sono usciti dalle camerette e sono diventati nuove rockstar. Presenta Adriano Barone.
Adriano Barone è nato a Rho nel 1976. È autore dei graphic novel L’era dei Titani, Tipologie di un amore fantasma, Bugs – Gli insetti dentro di me e Warhol – L’intervista e dell’adattamento a fumetti del romanzo Uno indiviso di Alcide Pierantozzi, per cui ha vinto il Premio Boscarato 2014 nella categoria “Miglior sceneggiatore italiano”. È stato finalista al Premio MIMC della Kodansha e in coppia con Massimo Dall’Oglio (con lo pseudonimo Hagane Ishi) due volte tra i vincitori del concorso internazionale di manga SMA. Ha scritto la raccolta di racconti Carni (e)strane(e)e i romanzi Il ghigno di Arlecchino (finalista al Premio Italia come miglior romanzo fantasy) e Zentropia. Sceneggiatore di cartoni animati, corti e lungometraggi, attualmente sceneggia Nathan Never e Zagor per Sergio Bonelli Editore.

Mercoledì 3 aprile, ore 18.00 – Biblioteca Pietro L. Cadioli – Villa Visconti d’Aragona (via Dante 6) – Sala affreschi
Inaugurazione della mostra Crepax. Storie del vecchio West: 30 disegni dalla trasmissione RAI Fort Alamo del 1967, che raccontava ai ragazzi le storie dei più famosi personaggi del West. Disegni originali, riproduzioni d’epoca, coyboys ed indiani, copertine di libri e di dischi, aneddoti dai protagonisti e ospiti speciali. Un tuffo nella Tv dei Ragazzi, nell’epopea di Pecos Bill e nel lavoro di Guido Crepax, uno dei più grandi maestri di sempre. A cura di Luca Crovi e Cristoforo Moretti.
La mostra resterà aperta dal 4 al 13 aprile – lunedì: 15.30 -18.30 – da martedì a venerdì: ore 10.30 – 12.30 / 14.30 -18.30 – sabato: 10.00 -12.30 / 14.30 -17.30

(dagli organizzatori)