Alfredo Castelli – Gino Vercelli – Franco Devescovi – Claudio Villa, Martin Mystère. Il gatto che usava il computer e altre storie di animali impossibili, 512 pp. in b/n, Sergio Bonelli Editore 2019, € 16,00

Dal 21 febbraio in fumetteria e libreria ritorna il BVZM con una nuova raccolta in volume: Martin Mystère. Il gatto che usava il computer e altre storie di animali impossibili.

In questo caso, infatti, il Detective dell’Impossibile è protagonista di una raccolta di storie dedicate al mondo animale. In particolar modo ai gatti, inquilini delle case di tutto il mondo, dietro il cui aspetto amorevole si nascondono a volte i più sorprendenti misteri. Tra gli altri, Martin indagherà su un gattino che sa usare la tastiera del pc e avrà a che fare con la sinistra bestia di Gévaudan, un mostro che torna a mietere vittime dopo trecento anni dalla sua prima apparizione.

Tre racconti imprevedibili, scritti dal vulcanico Alfredo Castelli – che firma anche l’introduzione – e impreziositi da un lungo dossier ricco di curiosità su animali esistenti e leggendari, l’Animalmanacco a cura di Giulio Cesare Cuccolini con testo aggiornato dallo stesso Castelli.

(dall’editore)

Post correlati