Volt è il protagonista dell’omonima serie creata, scritta e disegnata da Stefano TheSparker Conte: è un giovane robot che sogna di diventare un fumettista. La vita è dura, però, specie quando hai una madre despota dalle fattezze di Darth Vader e la vita quotidiana ti impone di trovare un lavoro. Quale lavoro? Uno dei più difficili e pericolosi in circolazione: il commesso in un negozio di fumetti.

Tutto è nato da qui, da questo innesco narrativo semplice, fantastico e contemporaneamente tanto familiare a nerd, lettori di fumetti, fumettari e fumettisti. Ed ora, saldaPress propone il ritorno di Volt, in edicola e in fumetteria col primo albo della seconda stagione, intitolato Un giorno da Rex (64 pp, € 3,30).
Si parte infatti subito con uno dei personaggi più iconici della serie: l’ingestibile Rex, il cliente che nessuno vorrebbe mai incontrare, il giovane dinosauro capace di far saltare i nervi al più mansueto fra gli esseri viventi. Da lui e dalla temibile organizzazione delle M.O.M.S., di cui fa parte anche la madre di Volt.

L’albo – primo di una serie di sei numeri bimestrali – propone anche alcuni extra e le strisce di Che vita di mecha, e vede il debutta di un nuovo personaggio: l’Uomo Pigro, un lottatore che indossa maschera e costume da wrestler come l’Uomo Tigre, ma con un talento che lo rende praticamente imbattibile: la pigrizia.

(estratto dal comunicato dell’editore)

Post correlati