Ryan Ottley – Ivan Plascencia, Grizzly Shark, 96 pp. a colori, saldaPress 2018, € 19,90

A quanto pare, in casa saldaPress è un periodo di passione… demenziale. Più o meno in contemporanea con Fumetti Timidi, infatti, ha messo sugli scaffali anche Grizzly Shark.

Ryan Ottley abbandona per un po’ il mondo di Invincible, mette prima il cappello da sceneggiatore, poi  quello da disegnatore e confeziona (con l’ausilio dei colori di Ivan Plascencia) un mondo fantastico dove i boschi sono infestati da misteriosi, violentissimi squali, che “nuotano” tra le erbe alte anziché tra i flutti oceanici. E che strada facendo si pappano tutto quello che incontrano, senza distinzione tra animali e umani.
Insomma, una roba tipo… avete presente quei film simil-horror o simil-thriller o che comunque dovrebbero far paura e invece fanno ridere? Cose tipo Sharknado o Shark vs T-Rex, per capirci? Ecco, tipo quelli.

In più però, gli uomini reagiscono nei modi più strani, quasi indifferenti a membra squartate e schizzi di sangue altrui, presi solo dal disìo di salvarsi.
Come uscire da questa folle situazione? La soluzione è nelle mani di un tipo erculeo dalla testa storta e di… quel che resta (letteralmente, vedi copertina) del giovane Donnie.
In buona sostanza: un’assurdità unica. Ma davvero molto molto divertente (oltre che ottimamente disegnata)!

(Domenico Marinelli)