Maurizio Colombo – Luigi Mignacco – Orestes Suarez – Giovanni Bruzzo, Mister No. C’era una volta a New York, 416 pp. in b/n, Sergio Bonelli Editore 2018, € 15,00

Prima del suo “esilio” amazzonico, Mister No, pilota nord-americano che vive le sue avventure a Manaus, ha avuto una vita complicata e drammatica, che ha fatto spesso capolino negli albi a lui dedicati.

Mister No. C’era una volta a New York illustra proprio un pezzo di quel passato, raccontando l’adolescenza di Jerry Drake nella Manhattan del 1936, quando, ancora piccolo scavezzacollo, era pericolosamente affascinato dal mondo della malavita…
Ma in questo volume sono anche molte altre le fascinazioni del nostro eroe. Il cinema innanzitutto, quel luogo magico dove Mister No corre a vedere il celebre Wings (Ali) di William A. Wellman, il film che lo fa innamorare del volo spingendolo a diventare pilota. Ma anche la musica jazz, che a quei tempi risuona ovunque: nei vicoli malfamati come nei quartieri più esclusivi, nei bar frequentati da rifiuti della società e nei lussuosi night club amati da divi dello schermo.

Un volume – disponibile dal 30 agosto – dalle atmosfere d’altri tempi, scritto da Maurizio Colombo (che firma anche l’introduzione) e Luigi Mignacco, con disegni di Orestes Suarez e Giovanni Bruzzo, quest’ultimo autore della copertina assieme a Roberto Diso.

(dall’editore)

Post correlati