Robert Kirkman – Jason Howard, Lo stupefacente Wolf-Man: Eredità di sangue, 184 pp. a colori, saldaPress 2018, € 15,90

La vita di un supereroe è sempre complicatissima. Quella di un licantropo lo è altrettanto, se non di più. In entrambe i casi, i personaggi vivono sul confine tra le consuetudini sociali, l’eccezionalità della propria condizione e le paure che agitano i comuni mortali a cospetto di personalità straordinarie e/o mostruose. È esattamente su quel confine che giocano la propria partita Robert Kirkman e Jason Howard, i creatori di Lo stupefacente Wolf-Man, personaggio chiave dell’Invincible Universe e protagonista di una serie interamente dedicata a lui.
Dal 22 giugno 2018, saldaPress ha portato in libreria e in fumetteria Eredità di sangue, il secondo volume della serie di quattro.

Dopo essere stato morso da un lupo mannaro, Gary Hampton si è trasformato a sua volta in una creatura della notte, ma ha deciso di mettere i poteri che derivano dalla maledizione della luna piena al servizio del bene e della giustizia, divenendo un supereroe. Ma nessuna buona azione resta impunita… Ora Gary ha perso tutto: il suo lavoro, la sua vita, l’affetto di sua figlia. È ricercato dalla polizia per l’omicidio della moglie, che è invece stato commesso da Zechariah, il vampiro che credeva un amico e un mentore. Tutto ciò che Gary vuole è scagiornarsi, vendicarsi di chi l’ha incastrato e riconquistare l’affetto di Chloe, sua figlia, che lo crede una bestia assetata di sangue. Forse, per riscattarsi, è necessario risalire la china fino della maledizione: per i boschi, infatti, si aggira un Antico, un vecchio e potentissimo lupo mannaro che potrebbe aiutarlo.

(dall’editore)