Che Eva Kant ami i cavalli sin da quando era ragazza è cosa nota, così come è noto il suo impegno animalista che l’ha portata a fare da testimonial a numerose campagne antiabbandono.
Nell’albo Il cavallo vincente, sesto numero del 2018 della collana del Re del Terrore, in edicola dal 1° giugno, queste sue passioni si intrecciano, ovviamente in contemporanea, a un complicato piano del suo compagno.

Big White è un purosangue di grande valore, ambito dal principe Sahib che, pur di poterlo aggiungere alla sua esclusiva scuderia, è disposto a pagarlo con una enorme gemma di berillo rosso. A un simile ricco bottino è interessato Diabolik, che per questo si intrufola nelle stalle del venditore, scoprendo un terribile segreto. Segreto che costerà la vita a un innocente e condannerà a morte anche Big White. Una fine che Eva, coerentemente, ritiene inaccettabile: se qualcuno è destinato morire, non sarà quel cavallo.

Il cavallo vincente
DIabolik nr. 6/2018 (anno LVII)
Soggetto: E. Lotti, A. Mainardi e A. Pasini
Sceneggiatura: E. Lotti e A. Mainardi
Disegni: E. Facciolo
Elaborazione digitale: V. Bomparola
Copertina: M. Buffagni

Sia Diabolik che Eva Kant, in passato, hanno avuto più volte a che fare con i cavalli e il loro mondo, ma per motivi del tutto diversi. Diabolik, da esperto criminale, è da sempre interessato alla grande quantità di denaro che gira attorno agli ippodromi, grazie alle scommesse (clandestine e non), ma non solo.
Eva invece è una provetta amazzone sin dalla giovane età. Figlia illegittima di un ricco aristocratico ha avuto un’infanzia e una prima giovinezza molto agiate con tanto di istruttore di equitazione privato e purosangue di proprietà. Poi la sua vita è cambiata in modo drammatico e molte vicissitudini sono intercorse fino all’incontro col Re del Terrore. L’amore per gli animali e la passione per i cavalli però sono state una costante della sua vita.
Lo abbiamo visto anche qualche anno fa (ne L’inganno vince, Diabolik nr. 11 del 2013) quando, per reagire a un’ingiustizia, Eva si è sostituita a una cavallerizza vincendo un importante concorso di dressage, e lo rivedremo nell’inedito in uscita a giugno dove si spenderà nel tentativo di salvare la vita a un campione del galoppo.

(dall’editore)