Zerocalcare, Macerie prime sei mesi dopo, 192 pp. in b/n, Bao Publishing 2018, € 17,00

A novembre 2017 è uscito Macerie prime, un volume di duecento pagine con la prima metà di una storia cui Zerocalcare tiene particolarmente. Ora, sei mesi dopo, esce la conclusione, creata con l’intento di dare un’esperienza di lettura unica: per il lettore sono passati sei mesi, così come per i personaggi della storia, che da sei mesi appunto non si vedono né si sentono. Come sarà andato il bando cui così tante speranze erano legate? E il processo a carico di Secco? Cinghiale è diventato papà? La risposta è in queste 192 pagine.

Macerie prime sei mesi dopo è il capitolo conclusivo della storia più emblematica e contemporanea del’autore di Rebibbia. 

Nasce il figlio di Cinghiale. Gli amici si riavvicinano. Niente è più come prima. Il senso di precarietà sociale del suo cast sembra assoluto, i rapporti amicali si lacerano, le tenebre avanzano. Piccoli pezzi di ciascuno vengono perduti, rubati, cambiano gli equilibri. E l’armadillo è sempre latitante. 

Se una soluzione esiste, in cosa consisterà?

Il volume è disponibile dal 7 maggio 2018, anche con cover variant a tiratura limitata di 5000 copie, in esclusiva per La Feltrinelli.

(dall’editore)

 

Post correlati