Maria Della Miranda, Jonny Logan Story, 528 pp. b/n e colore, Italian Comics 2018, € 49,00

Un libro-studio dedicato a Jonny Logan, l’eroe (eroe?) creato nel lontano 1972 da Romano Garofalo (testi) e da Leo Cimpellin (disegni): l’autrice Maria Della Miranda ne ripercorre l’intera saga in chiave critica, analizzandone struttura, contenuti e spunti tratti dalla realtà sociale e politica dell’epoca. Il libro è costituito da frammenti estrapolati dai singoli episodi, corredati da un testo di presentazione e analisi, con in più cinque episodi completi a colori.

Per chi non lo sapesse, Jonny Logan è il “capo” di una scalcagnata banda di cacciatori di taglie: accompagnato dal Professore e dai vari Ben Talpa, Dan Muscolo e Mago Magoz, si dà da fare più che altro per sbarcare il lunario. Questa base è però il pretesto per una satira di costume che, a distanza di tant anni, è sempre di grande attualità.

Come spiega l’editore del volume nel suo comunicato, la serie ebbe buoni riconoscimenti di critica e di pubblico (che la portarono anche ad apparire nello storico SuperGulp!), «per due caratteristiche di assoluta novità nel panorama del Fumetto italiano:

– l’ambientazione delle storie in Italia, in un un periodo di grande esterofilia, in cui si pensava che i fumetti “per funzionare” dovessero essere ambientati negli Usa.
la satira di costume rivolta a un pubblico di lettori di 13-14 anni: mai prima di Jonny Logan un fumetto rivolto agli adolescenti aveva trattato temi “difficili”, come nell’episodio Colpo di stato all’italiana su un pericolo non tanto immaginario nell’Italia di quei tempi; o come in Favorevole o contrario, sul controverso tema del divorzio; o ancora in La Mafia non esiste, come amenamente affermavano in tv anche politici di un certo spessore; oppure in Tartassa agente delle tasse, un tema ancora piuttosto dibattuto; e potremmo continuare in queste citazioni perché Jonny Logan è stato, per certi versi, più di un fumetto: di mese in mese, di uscita in uscita, ha rappresentato uno spaccato satirico e pungente dell’Italia del tempo e, più in generale, un affresco dei nostri vizi e delle nostre virtù ( più gli uni che le altre…)».

Il libro è richiedibile direttamente a Italian Comics, alla mail rg@italiancomics.it.