La 20th Century Fox ha deciso di rinviare le uscite dei prossimi capitoli cinematografici del cosmo mutante.
Così, X-Men: Dark Phoenix vedrà la luce solo il giorno di San Valentino del prossimo anno (originariamente era previsto per novembre 2018), mentre The New Mutants, previsto addirittura per questa primavera, sarà invece nelle sale nell’agosto del 2019.

Nel primo caso, parliamo del sequel del non fortunatissimo X-Men: Apocalypse: per il gruppo più insolito di tutti i tempi saranno passati dieci anni ed ora dovrà vedersela con la quasi onnipotente entità cosmica della Fenice. Sulla falsariga della storica saga firmata da Chris Claremont nel 1980, vedremo come se la caverà Simon Kinberg dietro la macchina da presa.

La pellicola dedicata ai Nuovi Mutanti (già al secondo rinvio) sarà invece diretta da Josh Boone. Anche qui si parte da una creazione di Big-Chris, che nel 1982 immaginò questa sorta di “squadra primavera” degli X-Men. Almeno a giudicare dal trailer diffuso nei mesi scorsi, però, il film pare avere un taglio decisamente più vicino all’horror che alla saga adolescenziale vista sui fumetti.

 

Post correlati