Il detective Smokey vive in una New Orleans talmente inquinata da dover girare, come tutti i suoi concittadini, con la maschera antigas perennemente spiaccicata sulla faccia. Fatto inquietante, ma è il minimo che può capitare a colui che è anche la mascotte del gruppo di autori che si autoproduce sotto un’etichetta editoriale dal nome altrettanto… cancerogeno: Amianto Comics.

Presentato allo scorso Lucca Comics, Smokey è un fumetto umoristico di genere fanta-noir, nato come webcomic e ora proposto in un volumetto brossurato di 54 pp. in b/n (disponibile sul loro sito a € 5,00) dai suoi autori, raccogliendo insieme le prime tre avventure della serie.

L’epoca in cui vive Smokey è la nostra, ma rivisitata in una inquietante (ancora!) ucronia, iperinquinata e che non conosce l’elettronica. Affiancato unicamente dal cane Dingo – dotato di fiuto infallibile, nonostante sia a sua volta costretto alla maschera antigas – il detective affronta i casi più disparati: come quello della bieca contessa Stinfi, pronta a tutto pur di avere la sua firma su un documento burocratico. O il caso della rapina in banca che si svolge proprio sotto i suoi occhi. La sua grande fortuna è che è dotato di un super (?) potere: fa dei sogni che gli indicano le soluzioni dei casi! E comunque, quando proprio non ne può più, può rivolgersi alla sua analista dalle molteplici capacità.

Alessandro Benassi, Matteo Polloni e Federico Galeotti, in arte Almafè, e la disegnatrice Sara Terranova rivelano tratti di originalità e di buon umorismo in questa produzione, che pure qua e là denuncia l’inesperienza dei suoi autori, sia nei dialoghi che nei disegni. Ma anche così, i primi filano via bene e divertono, come si conviene a una lettura di intrattenimento, i secondi – di stile decisamente mangoso – meritano un applauso per l’espressività, che neppure le maschere antigas riescono a celare, e per l’uso dei retini “alla Diabolik”.

Finora Amianto si era distinta per fumetti di altro genere: aspettiamo i suoi prossimi cimenti sull’umoristico.

(Domenico Marinelli)