Lo ha annunciato poco fa il sito Bonelli con un comunicato ufficiale: la Casa di via Buonarroti ha riacquistato tutti i diritti media e consumer products di Dylan Dog, finora detenuti da Platinum Studios Inc. Quelli – per capirci – del più che controverso film Dylan Dog: Dead of Night di Kevin Munroe (2011).

Cosa cambia dunque per tutti i fans dylaniati?
Cambia che «Sergio Bonelli Editore S.p.A. (…) che già possiede i diritti editoriali e di publishing di ‘Dylan Dog’, d’ora in avanti deterrà e gestirà anche i diritti per realizzare film, produzioni televisive, merchandising, consumer products, videogames e qualsiasi altra produzione basata sul personaggio a fumetti», spiega il comunicato.

Lecito dunque aspettarsi novità dallo staff bonelliano, da tempo ormai lanciato su produzioni in ambiti diversi da quello del solo Fumetto, dal cartoon al cinema.

Post correlati