«I manga sono disegnati con gli occhi tondi perché i giapponesi vorrebbero essere occidentali»: questa è solo una delle tante teorie più o meno strampalate pensate per rispondere alla classica domanda che si sono posti tutti fin dai tempi di Candy Candy, giapponese sì, ma dai languidi occhioni da cerbiatta.

La verità, tutta la verità – almeno secondo Lorenzo Fantoni – sugli occhioni nipponici in questo articolo di n3rdcore.it: buona lettura!