L’anno del trentennale di Dylan Dog è ormai agli sgoccioli, ma non si ferma l’ondata di eventi celebrativi per l’Indagatore dell’Incubo.

Dylan Dog 30 – dal 18 novembre al 13 dicembre 2016 – Pinacoteca Albertina di Torino, via Accademia Albertina 8, Torino – Orari: 10.00-18.00 – Ingresso: € 5,00 (chiuso 23 e 30 novembre)

Sottodiciotto Film Festival & Campus, in collaborazione con l’Accademia Albertina di Belle Arti e con il patrocinio di Sergio Bonelli Editore, festeggia l’Indagatore dell’Incubo con una mostra aperta al pubblico fino al prossimo 13 dicembre, curata da Fabrizio Accatino: i trent’anni di storia editoriale di una delle icone del fumetto contemporaneo verranno raccontati attraverso l’esposizione di circa duecento rarissimi originali, provenienti da varie collezioni private. Tavole, cover, bozze, studi dei personaggi, lavori realizzati su commissione, esposti accanto ai dipinti degli artisti che costituiscono lo storico patrimonio dell’Accademia. Attorno alla mostra sono previsti vari incontri ed eventi: i dettagli, sul sito Bonelli.


Fenomenologia di Dylan Dog
– mercoledì 23 novembre 2016, ore 10.00 – Aula Seminari dell’università IULM di Milano, via Carlo Bo 1

L’indagatore dell’Incubo, da proposta editoriale eccentrica a fenomeno culturale di massa: il convegno, ad ingresso libero fino a esaurimento posti, si propone di “indagare” diversi aspetti e declinazioni del personaggio, di inquadrarlo nella storia del fumetto italiano, di sondarne i risvolti psicoanalitici e i legami con gli altri media (ponendo l’accento innanzitutto sulle connessioni tra Dylan Dog e il cinema). Ma soprattutto, alla presenza dello sceneggiatore Luigi Mignacco, del disegnatore Angelo Stano, storica firma della collana, e del curatore redazionale Franco Busatta, di spiegare come si realizza un albo di Dylan Dog dal concepimento della storia sino alla pubblicazione.


dopo-un-lungo-silenzio-coverPresentazione del Dylan Dog Diary
– venerdì 25 novembre, ore 17.00, auditorio liceo Orazio Tedone, Ruvo di Puglia (BA)

Il volume Dylan Dog. Diary racconta, attraverso le parole dei protagonisti, come sono nati gli albi più importanti di Dylan Dog. Trenta avventure, una per ogni anno, che hanno segnato la storia del personaggio, rimanendo nei ricordi di più generazioni di lettori e diventando dei classici del fumetto moderno. In questo libro a parlare sono, oltre a Tiziano Sclavi stesso, gli sceneggiatori e i disegnatori che hanno realizzato quelle storie. Curatore del Diary è Marco Nucci, autore anche dei testi di una breve storia inedita contenuta nel volume. Presenti all’evento, ad ingresso libero fino a esaurimento posti, lo stesso Nucci con Paolo Martinello e Giuseppe Del Curatolo.

 

Giampiero Casertano racconta il suo Dylan Dog – venerdì 25 novembre 2016, ore 18,00 – Wow Spazio Fumetto, viale Campania 12, Milano

Nell’ambito della mostra degli originali di Dopo un lungo silenzio, l’albo che ha segnato il ritorno di Tiziano Sclavi alla sua creatura e illustrato da Giampiero Casertano, lo stesso artista incontrerà il pubblico. Parlerà del suo rapporto con l’Indagatore dell’Incubo. La mostra sarà visitabile fino al 27 novembre,