sbam-capitan-america-76… o forse no.
Per carità, per gli storici fans di Capitan America, l’unico, vero e grande Capitano è sempre e solo lui, Steve Rogers. Con tutto il bene che si può volere al valoroso Falcon – oggi sorta di Capifalcon – e ancor più allo sfigatissimo, ma mai domo, Bucky Barnes, quando si dice “Cap” pensi subito a lui, al buon vecchio Steve. Ma anche gli altri due hanno indossato (e indossano) la bandiera americana.

Tutto questo rende molto interessante il numero attualmente in edicola della testata intitolata al Vendicatore con lo scudo (Capitan America nr. 76, ottobre 2016, 64 pp a colori, Panini Comics, € 3,30), che fa incontrare i tre eroi tutti insieme. E lo fa riuscendo in contemporanea a seguire la saga di Standoff – questo albo è anche uno dei capitoli del crossover – e a celebrare il 75° compleanno editoriale dell’eroe a stelle a strisce, comparso per la prima volta in edicola nel 1941.
La copertina infatti ricalca paro-paro quella dello storico primissimo numero, griffato Joe Simon e Jack Kirby, e la storia riesce a ripercorrere, sia pure per sommi (anzi, sommissimi) capi, l’intera saga di Cap, con rapidi flashback sui personaggi e sulle saghe più celebri della sua “carriera”.

captain-america-1Il gran finale non può che essere uno, e non vogliamo spoilerarlo a chi non abbia ancora avuto la ventura di prendere in mano questo albo. Ma certo non sorprenderà nessuno (e vabbè, se proprio volete curiosare vi basta un clic anticipatorio proprio QUI…).

La sceneggiatura è di Nick Spencer, i disegni sono di Daniel Acuña (episodio-Steve Rogers) e del duo Angel Unzueta/Matt Mackey (episodio-Sam Wilson).

(Domenico Marinelli)