Con tutte le autorità locali adeguatamente schierate, questa mattina – 21 luglio 2016 – è stato scoperto il manifesto ufficiale della nuova edizione di Lucca Comics & Games, prevista nella città toscana tra il 28 ottobre e il 1 novembre prossimi. Edizione particolare, trattandosi della cinquantesima: eco perché è stata chiamata GOLD, come le nozze d’oro tra la città di Lucca e il mondo della Nona Arte.

Poster-Lucca-Comics-2016«Cinquant’anni fa, nel 1966, nasceva a Lucca quella che sarebbe diventata la principale manifestazione italiana dedicata al fumetto, al cinema d’animazione e all’illustrazione, arricchitasi successivamente anche ai nuovi mondi del gioco, al videogioco e dell’intrattenimento intelligente» spiega infatti il comunicato diramato a conclusione dell’evento. «La manifestazione organizzata da Lucca Comics & Games Srl insieme al Comune di Lucca, con il sostegno di altri enti cittadini come Provincia e Camera di Commercio, dopo cinque decenni di passione e di duro lavoro, festeggia quell’evento con un’edizione che si preannuncia memorabile, all’insegna della celebrazione ma anche delle novità, del grande fumetto d’annata e della realtà virtuale. Sarà un’edizione speciale, a partire dalla durata, che sarà di cinque giorni (da venerdì 28 ottobre a martedì 1 novembre 2016). Un’edizione preziosa perché unica: in una parola, Gold, oro, il tema scelto per la Lucca Comics & Games del cinquantenario che celebra le nozze d’oro tra Lucca e il Fumetto».

«Prezioso è  il manifesto dell’edizione 2016, realizzato da Zerocalcare» prosegue il testo ufficiale. «Il popolare autore della Profezia dell’Armadillo, di Un polpo alla gola e del recentissimo Kobane Calling, ha creato un’immagine di forte impatto emozionale, una nuova scanzonata supereroina corredata di un armamentario dorato, mentre mima con una mano il numero 5 e con l’altra lo zero, a comporre il numero 50, come gli anni del fumetto a Lucca, in una posa che diventerà sicuramente virale tra i visitatori della manifestazione. Ma è anche lo zero simbolo di “Ok” e forse anche abbreviazione di Zerocalcare, che ha saputo unire la tradizione dei manifesti puramente “disegnati” nero su bianco, alla modernità del soggetto e della sua espressività. A Zerocalcare, ospite durante la manifestazione, sarà anche dedicata una mostra a Palazzo Ducale, in cui si potranno ammirare le tavole originali delle sue storie più popolari, dal blog ai graphic novel, e anche i suoi primi lavori underground».

Come sempre, molto ampio il programma degli eventi e della manifestazioni. Ecco come lo presenta lo stesso comunicato.

zerocalcare_kobane_calling-variantLUCCA E IL FUMETTO: 50 ANNI DI MATRIMONIO DA FESTEGGIARE
Le iniziative per celebrare una storia iniziata nel 1966. Dal Golden Globe alla Via dei Comics, ecco cosa stiamo preparando per le “nozze d’oro” tra la città e la Nona Arte.
Correva l’anno 1966 e Lucca ospitava per la prima volta il Salone dei Comics: sono passati cinquant’anni e la storia della manifestazione si è arricchita di molti capitoli e di momenti di maggiore o minore splendore, fino a diventare l’evento atteso ogni anno da centinaia di migliaia di persone in tutta Italia. Lucca Comics & Games vuole celebrare questi cinquant’anni, partendo dal 1966 ma senza dimenticare altre annate di svolta, come la nascita di Lucca Games nel 1993, la decisione di concentrarsi su un unico evento annuale abolendo la tappa primaverile, il ritorno nel centro storico dieci anni fa.
Per questo importante anniversario è in preparazione una serie di iniziative improntate non alla pura autocelebrazione, ma a scrivere un nuovo capitolo di questa storia, a lasciare un prezioso segno nella memoria di tutti i visitatori, di espositori, ospiti e di tutti noi.
Tra queste spicca il Golden Globe, una cupola geodetica dorata al cui interno si potrà vivere una vera “Lucca Experience” ripercorrendo la cavalcata di questi cinquant’anni e ammirare la Walk of Fame, ovvero le impronte delle mani lasciate dai grandi del fumetto e dell’intrattenimento intelligente, che diventeranno presto la Via dei Comics, un vero e proprio percorso sulle Mura, senza paragoni in Europa.
Ma naturalmente sono molte le iniziative per festeggiare le “nozze d’oro” tra Lucca e il fumetto, come per esempio il francobollo commemorativo delle Poste Italiane, e il Golden Pass, ovvero la possibilità per 50 nostri visitatori di ricevere un abbonamento gratuito a vita a Lucca Comics & Games. Nelle prossime settimane sveleremo il programma dettagliato.

YELLOW KID TORNA A CASA
In occasione del Cinquantenario, il Comune di Lucca accoglie il ragazzo simbolo del Salone Internazionale dei Comics, del cinema d’animazione e dell’illustrazione, grazie all’accordo siglato con il centro di studi iconografici Immagine.
La festa per le “nozze d’oro” tra Lucca e il fumetto è anche l’occasione per ricomporre in un unico libro i capitoli di una storia affascinante, quella che inizia nel 1966 con il Salone Internazionale dei Comics, del cinema d’animazione e dell’illustrazione e che vivrà il suo nuovo episodio il prossimo autunno. Il centro di studi iconografici Immagine, con una atto di conferimento accolto dalla Giunta comunale di Lucca lo scorso 10 giugno, ha ceduto alla città tutto il proprio patrimonio culturale, fatto di manifesti, documenti d’archivio e dei diritti del mitico Yellow Kid, perché lo conservi e lo valorizzi tramite il Museo del Fumetto. L’operazione si è concretizzata durante Collezionando 2016 a opera di Rinaldo Traini, direttore di quel Salone dei Comics, del direttore di Lucca Comics & Games Renato Genovese e del presidente di Lucca Comics & Games Srl Francesco Caredio.
Il centro Immagine ha infatti organizzato il Salone dei Comics assieme al Comune di Lucca fino al 1994. Nel 1988 fu varato l’ente autonomo Max Massimino Garnier, dal nome di un apprezzato produttore e autore di cinema d’animazione, di cui facevano parte sia Immagine che il Comune di Lucca e a cui fu demandato il compito di organizzare la manifestazione. Nel 1994 le strade di Immagine e di Lucca si divisero e Immagine tornò in possesso del proprio patrimonio e dei marchi e continuò a organizzare il Salone a Roma, fino al 2005, mentre il Comune di Lucca, prima tramite l’Ente Garnier prima, poi direttamente, proseguì nell’organizzazione di quella che fu battezzata Lucca Comics. Nel 2000, infine, nacque Lucca Comics & Games su progetto di Renato Genovese che da allora l’ha diretta anche quando è nata la società Lucca Comics & Games Srl (nel 2004), trasferendo, inoltre, il Festival nel Centro Storico nel 2006, giusto dieci anni fa. Si riallaccia così il filo della storia, una storia avventurosa come i mille e più eroi di carta che in questi cinquant’anni abbiamo seguito tra le pagine dei fumetti comprati in città, e che non poteva che trovare proprio in questa edizione speciale un nuovo inizio.

DOPO “L’EDIZIONE MIGLIORE DI SEMPRE”, MIGLIORARE ANCORA
presentazione-lucca-2016
Confermati gli accorgimenti che hanno reso l’esperienza 2015 indimenticabile per il pubblico. Restano tetto giornaliero ai biglietti e aperture speciali dei padiglioni. Cresce il polo videogames a San Donato.
Quella dello scorso anno è stata, a detta di tutti, “l’edizione migliore di sempre”, per offerta culturale e commerciale ma soprattutto per l’esperienza che i nostri visitatori hanno potuto vivere: più spazio all’interno dei padiglioni, grazie ai corridoi più ampi, più tempo per visitare gli stand, grazie all’apertura prolungata il sabato, meno ressa per le vie del centro, grazie, tra l’altro, a una migliore distribuzione dei padiglioni in città e soprattutto al tetto giornaliero ai biglietti venduti. Tutti questi accorgimenti, compreso dunque il tetto giornaliero di 80.000 biglietti, saranno adottati anche quest’anno, per garantire – proprio in occasione dell’edizione del Cinquantenario – un’altra esperienza memorabile.
I biglietti e gli abbonamenti, con una prevendita online ulteriormente semplificata e veloce, continueranno ad avere un prezzo variabile a seconda dei giorni prescelti, e resteranno gratuite tutte le attività sulle Mura, ma anche le Sale Incontri in centro storico, la Self Area e la Comics Artists Area, le sale cinematografiche, le mostre a Palazzo Ducale.
Nelle giornate di sabato 29 e lunedì 31 ottobre, i padiglioni resteranno aperti fino alle ore 20, per consentire al pubblico di visitare meglio gli stand preferiti, nel tentativo di offrire più possibilità di orari di partenza a chi utilizza il treno per raggiungere e lasciare la manifestazione.
La rete di trasporti ad hoc pensati per la manifestazione è stato uno dei fiori all’occhiello della scorsa edizione, e anche quest’anno torneranno i bus speciali, le navette, gli shuttle e anche particolari iniziative di car sharing di cui presto daremo i dettagli.
La cortina delle Mura ospiterà ancora più stand e possibilità di intrattenimento, allargandosi verso il Real Collegio, e si amplierà e si definirà ulteriormente il nuovo polo nato lo scorso anno tra il Baluardo San Donato e piazzale Verdi, legato al videogioco e alla musica. Infine sono previste attività no-stop dedicate agli YouTuber e al loro giovanissimo pubblico, assieme a interessantissime attività nel settore dell’automotive.
Sono confermate inoltre le grandi media partnership che Lucca Comics & Games ha stretto a livello nazionale, a partire da quella con Rai Radio 2, radio ufficiale della manifestazione anche quest’anno di stanza nel Museo della Zecca (di fronte al palco principale), per proseguire con quelle “storiche” con Sky, Eduesse e Badtaste. E anche quest’anno potrete ritrovare un angolo di Lucca Comics & Games nelle Librerie Feltrinelli di tutta Italia.

IL FUMETTO PROTAGONISTA (DA CINQUANT’ANNI)
Decine di ospiti in arrivo da tutto il mondo, centinaia di autori accreditati e centinaia di espositori tra case editrici e fumetterie: da mezzo secolo celebriamo i comics come nessun’altra manifestazione in Europa.
Se un matrimonio dura da cinquant’anni, vuol dire che il legame costruito è stretto e solido. Lucca e il fumetto camminano insieme da mezzo secolo, senza cedimenti o incertezze. Assieme agli amici autori e agli amici espositori abbiamo in questi anni costruito un appuntamento che ha avvicinato migliaia di nuovi lettori alla nona arte, e abbiamo contribuito a far breccia nelle librerie e sui mezzi di comunicazione: se oggi il fumetto è considerato degno di competere sugli scaffali e in televisione con la narrativa e la saggistica, un piccolo merito è anche di Lucca Comics & Games, dei suoi protagonisti, del suo pubblico.

Un esempio lampante di tutto ciò è proprio Zerocalcare, l’autore del manifesto 2016: premiato a Lucca nel 2012 con il Gran Guinigi e nel 2015 con il Premio Speciale Feltrinelli, è diventato in pochi anni l’icona di un universo culturale non più considerato di nicchia o sotterraneo, bensì estremamente contemporaneo e capace di parlare con un linguaggio moderno a un pubblico vastissimo.
Ma il settore Comics proporrà quest’anno anche altri esempi di questa evoluzione. A partire dall’americano Frank Cho, che dopo aver creato la mitica serie di Liberty Meadows ha portato a nuove vette i personaggi Marvel. Proseguendo poi con Joan Cornellà, un vero e proprio caso letterario e di costume in Spagna: discusso e discutibile, irriverente e smaliziato, il suo lavoro rielabora in chiave pop fintamente infantile tematiche corrosive e disturbanti, ma che ci toccano in profondità con uno stile unico e immediato. Infine, un big delle matite di casa nostra, Casty, che dopo aver accompagnato i lettori di Cattivik e Lupo Alberto, da anni è diventato una delle firme più originali e riconoscibili di Topolino.
A ciascuno di questi maestri sarà dedicata una mostra personale a Palazzo Ducale, come sempre a ingresso gratuito.

Inoltre:

Dentro l’universo Games, rotta verso il fantastico: il gioco da tavolo e la narrativa protagonisti nel Padiglione Carducci, il videogioco che si espande verso il polo San Donato. Tre Guest of Honor d’eccezione e un grande ritorno: Terry Brooks.

One Piece GOLD – Il Film in anteprima nazionale Lucca l’attesissima nuova avventura di Luffy e la sua ciurma.

Con Lucca Junior riapre le porte il Family Palace: all’ex Real Collegio ritorna l’area (a ingresso gratuito) dedicata ai più piccoli e alle famiglie. Decima edizione per il Concorso per illustratori, e a Palazzo Ducale la mostra dell’artista del momento, Benjamin Chaud.

La grinta al femminile sul palco di Music & Cosplay: Cristina D’Avena, la regina delle sigle tv, torna con un nuovo show. E dal Giappone per la prima volta in Italia, le agguerritissime Band Maid.

Cartoon Music Contest, atto terzo: nuova edizione per la gara tra cover band dedicata alle sigle tv. I vincitori si esibiranno nel 2017 sul palco di Lucca.

Japan Town, passaggio (obbligato) a est: tappa imperdibile per tutti gli amanti del Sol Levante. Tra le novità di quest’anno, la Japan Academy e più spazio per il modellismo. Rinnovata la collaborazione con l’Ambasciata del Giappone.

Salva

Salva

Salva