Stiamo esaminando con calma i vari albi, anzi, i vari Nuovissimi albi Marvel, che stanno invadendo le edicole. Se volete, ecco le nostre impressioni… (QUI la puntata precedente).

sbam-nuovissimi-xmen-1In questa nostra rassegna, torniamo a parlare di X-Men, concentrandoci sul gruppo che per primo si è fregiato – in tempi non sospetti – del superlativo Nuovissimo: quello degli X-Men originali, prelevati dalla loro epoca da un furibondo Hank McCoy e trasportati al presente, con la speranza di mettere un po’ di sale nella capoccia dell’impazzito Ciclope. Chi poteva esserci meglio di Ciclope per sistemare Ciclope?, aveva infatti pensato l’irsuto scienziato.
Le cose non sono poi andate come il valente Bestia sperava, ma comunque quella era un’altra storia: tornando all’oggi, sappiamo che i giovani X-Men sono rimasti bloccati nella nuova epoca, costituendo così una formazione parallela di uomini X, che ritroviamo bella pimpante anche in questo post-Secret Wars, su I Nuovissimi X-Men nr. 1 (corrispondente al nr. 36 della collana), I fantasmi di Ciclope, 48 pp a colori, Panini Comics, luglio 2016, € 2,90.

Dennis Hopeless (storia), Mark Bagley (disegni), Andrew Hennessy (chine) e Nolan Woodward (colori) ce li ripresentano però a ranghi rinnovati: oltre all’assenza di Marvel Girl, disìosa di rifarsi una vita normale (con risultati altalenanti), e all’aggiunta della nuova Wolverine, già X-23, come già visto prima di Secret Wars, ora troviamo anche Kid Apocalisse – giovane e “buono”, sebbene clone del terribile Apocalisse – e Oya, al secolo Idie Okonkwo, la giovane nigeriana in grado di dominare ghiaccio e fuoco. Con i sempiterni Bestia (quello giovane, s’intende), Uomo Ghiaccio e Angelo, il gruppo è alla ricerca del mestissimo Ciclope, che non ha reagito bene a vedere cosa ha combinato il suo “se stesso” adulto…

La storia è gradevole, ben disegnata e non priva di aspetti che sarà interessante seguire in futuro. Resta però il dubbio di fondo: giusto tirare così in lungo un’idea originariamente molto avvincente, come quella del recupero degli X-Men originali? Quello che poteva essere un lungo What if (cosa succede agli X-Men ragazzini al trovarsi davanti un mondo che odia sempre più i mutanti e che ha di fatto distrutto il sogno di Xavier cui loro si stanno  minuziosamente preparando?) è diventato tutt’altra cosa, e sta snaturando personaggi che fanno parte della storia del Fumetto mondiale.

Ma la Nuovissima Marvel è tutto questo e molto altro. Non resta che vedere come va a finire…

(Domenico Marinelli)

Post correlati