Mirka Andolfo è già stata gradita ospite di Sbam! quando abbiamo parlato del ruolo del colorista sui fumetti (trovate tutto sul nr. 11, scaricabile liberamente come tutti gli altri numeri della nostra rivista digitale). Infatti, è proprio quello della colorista il lavoro con cui questa autrice si è affacciata alla ribalta tra le Nuvole Parlanti, colorando storie memorabili di Casa Disney (citiamo le parodie di Moby Dick e di Dracula, ad esempio).

sacro_profano_3_coverNegli ultimi anni, però, Mirka è passata a cimentarsi anche con la matita, lanciando sul web personaggi suoi, con la serie di tavole umoristiche autoconclusive Sacro/Profano. La dolce Angelina, teneramene innamorata del diavolo Damiano, è piaciuta davvero tanto al pubblico, che ben presto ha potuto leggerla anche nella versione cartacea di tre successivi volumi – Inferno, Purgatorio e Paradiso – editi da Dentiblù.
Mirka ci ha preso gusto e sta già lavorando a una nuova serie per il web, quella della maialina Leslie. Dove troverà il tempo di dedicarcisi non lo sappiamo, visto che il suo lavoro ha attirato l’attenzione anche dei colossi d’oltreoceano. Partiamo proprio da qui…

Ciao Mirka, dicci tutto-proprio-tutto del tuo lavoro in DC Comics/Vertigo/Dynamite: a quali progetti ti stati dedicando (o ti dedicherai)?
Con Dynamite ho iniziato a lavorare un paio di anni fa, ed è stata (insieme ad Aspen) la prima casa editrice americana con cui ho collaborato come disegnatrice. Devo loro tanto, perché mi hanno fatto scoprire un mondo nuovo che ho imparato ad amare davvero un sacco. Prima di lavorare con loro, pensavo che il mio futuro, se fossi riuscita a fare la disegnatrice, sarebbe stato su fumetti di tutt’altro genere… Mi si è aperto un mondo! Per Vertigo ho realizzato una storia (sui testi di Asher Powell) per l’antologia SFX: KRAK, mentre per DC sto lavorando stabilmente (insieme ad altri disegnatori) alla serie Bombshells, scritta da  Marguerite Bennett. Adesso sto lavorando al mio ottavo capitolo per la serie! Mi trovo benissimo a lavorare sui testi di Marguerite… Non posso parlare per il futuro perché non so cosa mi succederà, spero solo di continuare su questa strada!

sbam-MirkaAndolfo-sketchAl di qua dell’oceano, invece, cos’altro bolle nella pentola di Mirka Andolfo?
Devo dire che ormai lavoro molto più volentieri all’estero che in Italia, perché è più nelle mie corde. Ho avuto una una collaborazione (sia pure sporadica) con Bonelli, per cui ho realizzato un episodio del Dylan Dog Color Fest della scorsa primavera, mentre con Topolino ormai faccio pochissime cose (dovrebbe uscire nei prossimi mesi una storia colorata da me), perché mi sto lasciando sempre più alle spalle il lavoro di colorista a favore di questa nuova carriera. Tra qualche mese uscirà anche una copertina molto speciale che sto realizzando, ma non posso ancora dire per cosa… Ma in generale, qui da noi mi piace soprattutto lavorare a progetti miei.

Allora concentriamoci su queste tue produzioni “personali”: si è conclusa col terzo volume la saga di Sacro/Profano. Cosa puoi dirci in merito, tra sensazioni, attese, prossimi sviluppi del progetto?
Posso dire che da un po’ aspettavo questo momento. Realizzare la trilogia di Sacro/Profano è stata una sfida dall’inizio alla fine, il mio primo progetto in assoluto come autrice completo, e aver raggiunto la meta sperata è stato un grande traguardo per me. Adesso non ho più paura di provare, di creare cose nuove… Prima di S/P le cose non stavano così.
Quindi, devo moltissimo a questo progetto: tre anni che mi hanno regalato tantissime soddisfazioni. E forse avrà anche un futuro… Anche se ci tengo a dire che S/P era nato per essere una trilogia, e non ho mai pensato a un “dopo”, ma se andrà avanti sarà perché avrò qualcosa di nuovo da raccontare.

mirka-andolfo-leslieSappiamo che hai già in cantiere un nuovo progetto, Leslie. Cosa puoi anticiparci in merito?
Mi fa piacere questo interessamento, visto che non ho cancora comunicato assolutamente nulla sul progetto, a parte qualche pinup su Facebook. Posso solo dire che sarà particolare. Sono sicura che coglierà di sorpresa molti lettori (magari nel bene, magari negativamente… chissà!) perché, davvero, per i miei standard sarà qualcosa di particolarissimo, che ovviamente non si può intuire dal poco che ho mostrato (più che un “poco”, è un vero e proprio “nulla”… Sono solo disegni della protagonista). Ma non posso dire più di questo, per ora.

Potete leggere la versione completa di questa intervista nr. 25 della nostra rivista digitale – che potete scaricare liberamente da questo link – che ha proprio Angelina in copertina. Con Mirka, parliamo anche del fenomeno web comic, che approfondiamo anche con l’editore di Sacro/Profano, la Dentiblù. Buona lettura.

(Antonio Marangi)

Post correlati