Un tour iniziato a Lucca, ma con diverse altre tappe nel Belpaese: Paul Azaceta, disegnatore del cupissimo horror di Robert Kirkman – destinato a diventare anche una serie tv nel 2016 – Outcast, una volta messo piede in Italia, non ha voluto perdere l’occasione per incontrare quanti più fans possibile.

Azaceta_tour_locandinaIl giro comincia – noblesse oblige – dalla Capitale: Azaceta incontrerà i lettori martedì 3 novembre alle ore 18.00, presso la libreria La Feltrinelli in Galleria Alberto Sordi di piazza Colonna.

Giovedì 5 novembre alle ore 17.00 sarà la volta della libreria POPstore di Bologna, in via Saragozza.

La tappa finale del tour sarà quella di Milano, per un doppio appuntamento: venerdì 6 novembre alle ore 17.00 alla libreria Alastor di via Alessandro Volta e sabato 7 alle 16.00 presso Wow Spazio Fumetto, Museo milanese del fumetto (viale Campania 12) che inaugurerà la mostra – ad ingresso libero – dedicata alle tavole e alle copertine originali di Outcast, aperta al pubblico fino al 15 novembre: sarà possibile ammirare il segno del giovane artista con l’esposizione del disegno originale della copertina e una selezione di tavole originali tratte dal primo numero della serie. Inoltre, grazie alla collaborazione di Fox International Channels Italy, sarà possibile scoprire quanto profondamente siano legati il fumetto e la serie tv, che sarà trasmessa in contemporanea negli Stati Uniti e in Italia che verrà trasmessa in Italia in prima visione assoluta nella primavera del 2016 dal canale FOX (canale 112 di Sky).
Outcast – il reietto è la storia di Kyle Barnes, un “reietto” appunto, cioè un giovane uomo che vive ai margini della società, a causa di un dono molto pericoloso: è in grado di scacciare i demoni che entrano in possesso del corpo di alcuni sventurati, sostituendone la personalità o la coscienza. Kyle vive solo, non esce di casa da un sacco di tempo e ha un terribile passato alle spalle. È un esorcista? Forse no, non esattamente. Ma ha dimestichezza con i demoni che giocano a dadi con la vita delle persone e, per qualche misteriosa ragione, riesce a fronteggiarli. L’ha scoperto a costo di atroci sofferenze, ma avrà l’occasione di riscattarsi almeno in parte e di riprendere in mano le redini della propria vita, grazie al reverendo Anderson, un sacerdote sui generis che beve, gioca a poker, ma ha una fede incrollabile.
Con Outcast, Kirkman e Azaceta rielaborano uno dei grandi topoi dell’horror contemporaneo: quello della possessione. Pubblicato negli Stati Uniti da Image Comics e in Italia da saldaPress, la serie è diventata un grande successo

Paul Azaceta è un giovane artista del New Jersey dallo stile classico ma al contempo audace. Ha esordito nel mondo del fumetto con la serie Grounded per la Image Comics, collaborando poi a personaggi celebri come Spider-Man, Daredevil, Punisher e Conan. Con lo scrittore Mark Sable ha creato La tomba degli imperi, mentre attualmente è al lavoro su Outcast, giunto negli Stati Uniti alla quattordicesima uscita.