Il più antico dei premi fumettistici d’Italia, il Gran Guinigi (nome di una delle torri delle mura lucchesi), «promosso e organizzato da Lucca Comics, con l’obiettivo di premiare i migliori autori e le migliori opere a fumetti pubblicate ogni anno in Italia, indipendentemente da nazionalità, formato e modalità di distribuzione» è stato assegnato anche nell’edizione di quest’anno della mega-kermesse toscana.
Ecco i vincitori:

Graphic Novel
Bao_Porto_ProibitoIl porto proibito, di Radice e Turconi (Bao Publishing)
Il ladro di libri, di Tota e von Hove (Coconino Press)

Fumetto breve
Natali Neri, di Fabio Visintin (Comic Out)

Miglior serie
C’era una volta in Francia, di Nury e Vallėe (RW Edizioni)
Last Man, di Vivès, Balak e Sanlaville (Bao Publishing)

Miglior disegnatore
Roger Ibanez Ugena

Miglior sceneggiatore
Robert Kirkman

Migliore autore unico
Asaf Hanuka

Maestro del fumetto
Alfredo Castelli

Premio speciale della giuria
La scimmia di Hartlepool, di Lupano e Mureau (Tunué)

Iniziativa editoriale
Gen di Hiroshima, di Nakazawa (001 Edizioni)

Menzione speciale
Francesco Guarnaccia

Premio Self Area
Lucha Libre

sbam_zerocalcare_lucca-15Premio speciale librerie laFeltrinelli
Zerocalcare
(nella Sbam-foto, impegnato allo stand Bao a firmare autografi)