Topolino-3127Un bell’albo, questo numero 3127 di Topolino (data di cover 3 novembre 2015, Panini Comics/Disney, € 2,50): c’è una storia tenebrosa al punto giusto per festeggiare Halloween (Topolino e il Rampiro di Transitania, di Casty ed Enrico Faccini) e ce n’è un’altra dove pure Paperone ha a che fare con le streghe (Amelia in primis, ovviamente, in Zio Paperone e la ghiaia filosofale, di Federico Buratti e Paolo De Lorenzi); seguono un paio di brevi di Wizard of Mickey (di Gabriele Panini e Valerio Held) e una storia molto, ma molto buia con Macchianera e Gambadilegno insieme (Furfanti nelle tenebre, di Marco Bosco e Giorgio Di Vita), per finire con un preambolo al prossimo ritorno di Pikappa (sul successivo numero 3128) e articoli redazionali con molte informazioni su Lucca Comics.

Ma il motivo per cui questo numero ha attirato particolarmente l’attenzione di tutti, a cominciare dalla nostra, è l’esordio di un nuovo sceneggiatore, anche se nuovo solamente per Topolino e soci: ecco infatti tra queste stesse pagine tre storie brevi firmate Simone Albrigi, meglio noto come Sio.
Autore di fumetti disegnati malissimo (perché non sa disegnare, come dice lui stesso), ma certamente efficaci sul pubblico, rivelatosi tramite i suoi cortometraggi animati su YouTube dove faceva un sapiente uso delle “traduzioni” di Google, ideatore anche di un videogioco, Super Cane Magic Zero, recentemente approdato in edicola grazie a Shockdom, ed ora sceneggiatore topoliniano: una carriera rapida , quella di Sio, che è riuscito indiscutibilmente a creare un personaggio e uno stile nuovi.
Carriera che ora è riconosciuta dallo staff paninian/disneyano affidando le sue prime tre brevi storie alle matite di artisti del calibro di Stefano Intini (Super Pippo e il fraintendibile suono vocalico), Silvia Ziche (Zio Paprone e non mi ricordo più come finiva il titolo) e Corrado Mastantuono (Topolino e l’inseguimento a incastro)! Storie di poche pagine, ricche di non-sense e dall’incalzare di battute di pura “comicità per ridere”, come è uso di Sio.

Topolino-speciale-SioUn nuovo inizio, quindi, che trova un suo spazio anche su un altro albo oltre questo, lo Speciale Topolino incontra Sio, in edicola dal 12 novembre a € 3,50, che proporrà i suoi storyboard e la “conversione” che ne hanno realizzato i disegnatori, oltre all’intervista all’autore fatta da Tito Faraci. «Spero di scrivere e migliorare sempre di più le mie storie, e magari un giorno scriverne una che ispirerà qualche bambino a provare a scrivere le sue. Sarebbe bellissimo», ha detto Sio stesso. Attendiamo gli sviluppi di questo nuovo sodalizio.

(Domenico Marinelli)