Esplorare le attuali potenzialità commerciali di alcuni personaggi storici, anche se non tutti di primissimo piano. E valutare quindi la possibilità di riportarli definitivamente in auge durante il nuovo corso editoriale già battezzato DC You.

Queste, più o meno, le motivazioni che hanno spinto la DC Comics a mettere in cantiere ben otto nuove miniserie di sei numeri ciascuna, il cui debutto sugli scaffali delle fumetterie americane è previsto per i primi mesi del 2016. Un’operazione non priva di motivi di interesse, soprattutto tenuto conto che al timone di tali serie troveremo autori che in passato hanno già scritto pagine importanti nella storia editoriale dei diversi eroi. In qualche caso, anzi, si tratterà dei loro stessi creatori.

MetalMenMa andiamo con ordine. Cominciando, noblesse oblige, da Swamp Thing, che tornerà ad avere una serie a lui intitolata (seppure in forma di mini) grazie alla penna del suo co-creatore, il veterano Len Wein. Il quale è atteso da un periodo di lavoro intenso, visto che dovrà occuparsi anche delle sceneggiature di Metal Men.

A proposito di veterani: che dire di Gerry Conway di nuovo al lavoro su Firestorm, o di Marv Wolfman che rimette le mani su Raven, eroina che ben conosce fin dai tempi dei Giovani Titani? Dalle file dei primi Outsiders arriva invece Katana, che Mike W. Barr rilancerà nella mini Cult of the Kobra.
Rimaniamo in tema di donne pericolose con Poison Ivy: Cycle of Life and Death, firmata da Amy Chu, mentre Aaron Lopresti dovrà dare una lucidata al carisma un po’ appassito di Metamorpho.

Una bella sfida, infine, è anche quella che attende Keith Giffen con Sugar & Spike, miniserie che regalerà una nuova vita ai due ragazzini protagonisti dell’omonimo fumetto comico degli anni ’50.