La serie da edicola di The Walking Dead, che saldaPress prosegue a piazzare sugli scaffali ogni mese, è giunta a un punto cruciale della saga. Anzi, per quanto visto finora, AL punto cruciale della saga.
Sta per cominciare la Guerra Totale: da una parte la popolazione di Alexandria, guidata da Rick, e i suoi alleati del Regno di Ezekiel; dall’altra, il sanguinario Negan, che guida le legioni dei Salvatori. Ma se i primi lottano per la loro sopravvivenza, o perfino per il semplice quieto vivere, già messi a dura prova dagli zombie che li circondano in ogni dove, gli altri sono spinti da pura sete di potere e di dominio. In altre parole: una nuova, ennesima versione dell’eterna lotta tra il bene e il male.

A fare la differenza tra questa (versione) e tutte quelle – innumerevoli – che l’hanno preceduta, provvede la penna di Robert Kirkman, capace di dipingere situazioni di tensione estrema che tengono il lettore incollato alle pagine (Charlie Adlard sarà quasi offeso! L’ansia di girar pagina per vedere cosa succede dopo impedisce di fatto di osservare con cura i suoi disegni…).
TWD_edicola_030Si guardi ad esempio l’ultimo numero, il nr. 30 (Fuoco!, aprile 2015, € 2,50): Rick e alcuni dei suoi fedelissimi sono alla mercè di Negan che cammina avanti e indietro davanti a loro, accarezzando la sua mazza chiodata, Lucille, e vaneggiando discorsi folli, per quanto non privi di una loro logica. E lo fa per pagine e pagine: impossibile prevedere come andrà a finire, come reagirà il pazzo, quale sarà la sorte delle sue vittime, mentre nei loro occhi (e in quelle del lettore) tornano le immagini della terribile fine di Glenn…
Quanti altri sono i fumetti in grado di far vivere questo livello di tensione e di immedesimazione al lettore? Quale altro “cattivo” è risultato “così” cattivo in passato?

Come spiegano opportunamente le note dell’albo, con questa storia si chude il ciclo narrativo dell’arrivo di Negan nella saga di TWD, arrivo che ha cambiato completamente la struttura della saga: ormai, Rick e zombie a parte, ben poco è rimasto della situazione originale.
Dal 15 maggio arriverà così in edicola Guerra, l’albo nr. 31, primo dei sei che comporranno la lunga storia dello scontro finale tra le due fazioni.

C’è anche una chicca per collezionisti compulsivi: «Dal momento che ognuno dei numeri italiani da edicola raccoglie due episodi di The Walking Dead», annuncia infatti l’editore, «le copertine originali dello story-arc sono dodici. Per questo saldaPress ha pensato di celebrare l’avvenimento con una duplice uscita mensile: dal numero 31 al 37 gli albi usciranno in edicola e in fumetteria in due versioni, con due cover differenti, corrispondenti a quelle degli episodi contenuti. Dodici copertine che raffigureranno due personaggi differenti e due scene d’azione che metteranno in scena le due fazioni in lotta».

TWD_edicola_031E non solo: «Da metà maggio, sarà disponibile in fumetteria e nello shop online saldaPress l’edizione variant cover dell’albo 31: 6000 copie numerate, con gatefold cover – cioè una copertina composta da quattro ante: fronte, retro e due ante pieghevoli – e logo in metallo a caldo (costerà € 6,00 e ne vedete un dettaglio nell’immagine in alto, Ndr). E in omaggio con l’edizione variant sarà disponibile anche il cofanetto per raccogliere tutti gli albi del ciclo di Guerra totale. Un’occasione unica per collezionare uno story-arc pazzesco e sorprendente, una storia nella storia che condurrà The Walking Dead verso un nuovo inizio, altrettanto sorprendente, che attenderà i lettori a partire da novembre».
Questa edizione variant sarà disponibile in anteprima al Comicon di Napoli (30 aprile-3 maggio 2015) e in fumetteria dall’8 maggio.

(Domenico Marinelli)