Mirka Andolfo, Sacro/Profano 2 – Purgatorio, 64 pp colore, cartonato, Edizioni Dentiblù 2015, € 12,00

sacro-profano-purgatorioUna coppia che più “impossibile” non si può: lei è una soave angioletta, lui è un imbranatissimo diavolo.
Una soluzione fumettistica che è alle origini della Nona Arte stessa, ma ultimamente un po’ desueta (anche se proprio il web la sta riportando in auge, ma non divaghiamo): la strip umoristica.
Un’autrice che si è fatta un nome come colorista disneyana di eccellente livello, ma che qui dimostra di avere una mano meravigliosamente adatta anche al disegno e – non bastasse – un senso dell’umorismo molto efficace: applausi a Mirka Andolfo e alla sua sexyssima, dolcissima Angelina!

Tutto questo in Sacro/Profano 2 – Purgatorio, secondo volume delle avventure di coppia di Angelina e Damiano, in strip che già ci avevano favorevolmente colpito con la prima uscita e che qui confermano in toto le impressioni dell’epoca. Impressioni largamente condivise dal grande pubblico, viste le 3000 copie del primo volume vendute in tre giorni all’ultima Lucca (come racconta orgogliosamente l’editore) e gli oltre 67.000 like raccolti dalla pagina Facebook dei personaggi.

Cosa è cambiato dal primo al secondo volume? La dolce Angelina ha… “ceduto”: aveva tenuto sulla corda per tutto il libro il povero, allupatissimo, Damiano, cui non voleva assolutamente concedersi prima del matrimonio. Adesso invece l’attività tra le lenzuola è intensissima: ma l’intento della procace fanciulla alata è quello di mettere al mondo quanti più pargoli possibile! E Damiano che ne pensa?… Lecito fin d’ora chiedersi cosa riserverà il prossimo, terzo volume, presumibilmente il Paradiso

Su questo tema di fondo, Mirka riesce a sviluppare una gran varietà di situazioni tipiche di ogni coppia del mondo, sulle orme di mostri sacri del Fumetto umoristico quali Arcibaldo e Petronilla, Blondie e Dagoberto…
Spassosissime le scenette familiari, nel contrasto tra i genitori di Damiano, aperti e generosi, di estrazione chiaramente popolare, e l’arcigna mammina di Angelina, nobile e altezzosa e che ben poco sopporta il futuro genero. E più ancora le scene di sesso tra i due protagonisti, dove Mirka riesce a trattare le situazioni più ‘piccanti’ senza mai perdere quel senso di candore e ingenuità che traspare dagli occhioni della sua cherubina. E poi ancora, le amiche dell’una e gli amici dell’altro, i confronti con loro, le serate in compagnia…

angelinaNon male per un prodotto nato “per caso”, come ci aveva raccontato Mirka Andolfo stessa quando l’abbiamo intervistata tempo fa (vedi Sbam! nr. 11, scaricabile liberamente da QUI): non voleva essere altro che un “esercizio” dell’autrice, colorista di professione, ma desiderosa di cimentarsi come autrice completa. Da qui le prime strip pubblicate su Facebook e il successo di pubblico, tale da spingere la Edizioni Dentiblù a raccoglierle meritoriamente in volume, insieme ad intriganti pin-up.

In più, nell’ultima parte del volume, anche numerosi “ospiti”: sceneggiatori che hanno scritto strip per i disegni di Mirka (Francesco Artibani, Massimo Soumarè, Davide La Rosa, Daniele Brolli, Vince Hernandez e lo stesso Dentiblù) e disegnatori che hanno dato una loro personale intepretazione dei personaggi (Rosa La Barbera, Lavinia Pressato, Gabriele Bagnoli, Luca Maresca, Pedro Perez, Laura Braga, Satoshi Yoshioka, Emanuele Tonini, Anna Migliaccio, Felinia&Ribosio, Marco Guaglione, Michela Cacciatore, Joseph Viglioglia, Sara Spano, Sergio Giardo, Simone di Meo, Mariasara Miotti e ancora Dentiblù).

(Antonio Marangi)