Come contrastare un pericolo invisibile, un pericolo sconosciuto, un pericolo di cui puoi avvederti solo mettendotene alla mercè? Come contrastare un suono? Devi poterlo sentire per avvertirlo. Ma quando l’avrai sentito, sarà troppo tardi…

the_noiseÈ questa la base di The Noise, terrificante horror a fumetti creato da due autentici maestri del ramo: lo scrittore Pietro Gandolfi e il disegnatore Nicola Genzianella.
Pietro è un cultore dell’horror, vista la quantità di racconti che gli dedica, almeno quando non è impegnato con la sua band, Bringer of War. Quando ha incontrato Nicola, matita bonelliana tra le colonne portanti di Dampyr, la più orrorifica (appunto) testata della Casa di via Buonarroti, si è cimentato per la prima volta anche col fumetto.
Il risultato è questo albo, un’autoproduzione pubblicata con l’associazione culturale Ora Pro Comics. È il numero zero di una storia che – vista la premessa – speriamo di poter leggere nella sua interezza quanto prima, per poter seguire l’evolversi della vicenda.
Vicenda che comincia con un pensieroso Morgan… Uno che ci sapeva davvero fare con le donne, non si tirava mai indietro, Morgan. Ma adesso è in ospedale per assistere alla nascita della sua piccola Angela, e tutto è diverso per lui. E cambierà ancora di più quando sentirà per la prima volta quel suono, quel cupo voom voom voom

sbam-Genzianella-GandolfiIn poche pagine (24, per la precisione), Gandolfi e Genzianella riescono a creare una tensione via via crescente, evidenziata anche dallo sfondo delle tavole – che diventa sempre più scuro, fino ad essere del tutto nero sul finale – e dalle onde sonore che “spezzano” perfino la gabbia di ogni pagina, inizialmente ben ordinata (quasi… bonelliana), poi sempre più variabile, “agitata”. Di pari passo, i dialoghi diminuiscono progressivamente fino praticamente a scomparire nel finale, terribilmente splatter (siamo in una nursery…), che il lettore vede attraverso gli occhi di Morgan, prima angosciati, poi terrorizzati, infine disperati…

Il volumetto – presentato al recente Cartoomics milanese e disponibile anche con copertina variant di Giovanni Freghieri – offre anche un racconto in narrativa, sempre di Pietro Gandolfi, dall’eloquente titolo Il fiume del dolore.
Chi volesse una copia di questo numero zero, può contattare gli autori, sul sito di Nicola Genzianella o sulla pagina Facebook di Pietro Gandolfi.

(Antonio Marangi)

Post correlati