Povero Steve Rogers! Dopo aver letto il ventunesimo albo di Capitan America (corrispondente al nr. 57 della testata, febbraio 2015, Panini Comics, € 2,90), viene più che spontaneo chiedersi: ancora?!
CapitanAmerica-21Non vogliamo spoilerarvi nulla, ma il titolo è già più che eloquente di suo: Mai più super soldato!
Come ben sanno i suoi fans, non si contano più le volte che il Capitano ha perso i poteri, o che il siero del super-soldato ha invertito i suoi effetti, o che è, più “semplicemente”, morto!… E stavolta? Stavolta capita che – al culmine dello scontro con lo spietato Chiodo di Ferro, new entry tra i nemici del Nostro – il Vendicatore con lo scudo deve suo malgrado  “ricordarsi” di essere nato prima della Guerra…

Non possiamo dirvi di più di questa storia, evidentemente una premessa alle rivoluzioni marvelliane prossime venture, scritta da Rick Remender per i disegni (non proprio fantastici…) di Nick Klein.

A ricordarci intanto che è in pieno corso di svolgimento il mega-evento Original Sin, pensano i Nuovissimi Invasori: l’esplosione dell’occhio dell’Osservatore ha rivelato un sacco di segreti finora celati ai diretti interessati (ne parlavamo QUI e anche QUI, se per caso siete scollegati dagli ultimi Marvel-sviluppi). Tra le tante altre cose, il fatto provoca le furenti bizze della bella Radiance, che se la prende con l’ignaro Jim Hammond, la Torcia Umana originale… Testi di James Robinson, disegni di Mark Laming.

Il seguito, alla prossima puntata.

(Matteo Giuli)