Giancarlo Berardi – Renzo Calegari, Welcome to Sprinville, 144 pp. a colori, Mondadori Comics 2014, € 12,99

Welcome-Springville«La cittadina in cui vivo si chiama Springville, la città della primavera. In realtà ci piove e ci nevica come dalle altre parti, ma i pionieri che la fondarono probabilmente vi giunsero nel bel mezzo di maggio. La storia di una città è quella dei suoi abitanti…».
Così la voce fuoricampo del narratore introduce il lettore ai racconti di Welcome to Springville, ciascuno dei quali dedicati a uno degli abitanti della cittadina, in pieno Far West, nella seconda metà dell’Ottocento.
Facciamo così la conoscenza dello sceriffo Brian Walker, ormai pensionato, ma ostinatamente legato al suo dovere; o del dottor Elija Scott, il medico condotto del paese, di buon cuore, ma tanto solo; e poi di Lenny Brown, il gestore del saloon, con un passato (forse) non del tutto cristallino; di Hatfield, il giocatore professionista che incontra un giovane rampante; di Virgil e Quanah, i due trapper, bianco il primo, pellerossa il secondo; di Ollie, il vecchio ubriacone che ama raccontare storie avvincenti in cambio di una buona fiasca; per finire con Mike Donovan, il pistolero che torna in paese da sua madre dopo tanti anni…

Non manca nessuno dei personaggi del western più classico in questi racconti di una dozzina di pagine ciascuno, scritti con penna felicissima dal maestro Giancarlo Berardi (“papà” di Ken Parker, ma c’era bisogno di precisarlo?), che poi li ha affidati alla matita dell’altrettanto magistrale Renzo Calegari, in luogo del più abituale compare Ivo Milazzo.
Possiamo leggere (o rileggere) i racconti di Welcome to Springville su questo volume, edito da Mondadori Comics e disponibile in libreria, edicola e fumetteria. L’edizione nasce su proposta dello stesso Berardi, anche per raccogliere fondi in favore di Calegari: un artista, ormai ultraottantenne, che ha avuto diversi problemi, purtroppo anche di natura finanziaria. Così Berardi ha ripreso in mano questi racconti, li ha revisionati e ne ha poi affidato le tavole a Maurizio Mantero, per qualche ritocco e per la coloritura, ed entrambi hanno lavorato del tutto gratuitamente al progetto.

Così, noi lettori possiamo immergerci in questo bellissimo western d’altri tempi, eppure ancora freschissimo, in questi ritratti di poche pagine eppure precisi e dettagliati, e nelle inquadrature cinematografiche delle tavole. Una di quelle opere che ci sentiamo di fregiare dell’ambita coccarda SSGF (Signore e Signori, questo è Grande Fumetto)!

Al volume è abbinato il dvd Ancora una mano, Hatfield, cartoon in semianimazione di uno degli episodi di Welcome to Springville. Regia (e musica) di Giancarlo Berardi, disegni di Renzo Calegari, colori di Maurizio Mantero, supporto tecnico e montaggio di Andrea Cuneo.

(Antonio Marangi)