tokyo_ghoulLe strade della moderna Tokyo non sono più sicure da quando una serie di misteriosi omicidi sta sconvolgendo la città. Sembra che i colpevoli di questi efferati delitti siano i Ghoul, creature dalla natura sconosciuta che, per nutrirsi, ahinoi, hanno bisogno di carne umana. Ed è proprio a causa di un’insospettabile ragazza che il nostro protagonista, studente universitario, si ritroverà catapultato nel mondo di queste creature. Sopravvissuto al tentato omicidio (e relativo scempio di cadavere) per un evento puramente fortuito che uccide la fanciulla ghoul, il giovane si risveglia in ospedale dove scopre di aver subito un trapianto di organi: la donatrice è proprio la ragazza che aveva cercato di ucciderlo!
Per il giovane inizia quindi una discesa nell’incubo. Impossibilitato a mangiare quello che per tutti è normalissimo cibo – ma che per lui è diventato spazzatura – si ritrova ad affrontare il dilemma se soccombere alla fame o cedere alla sua metà ghoul, mangiando carne umana e perdendo quindi definitivamente la sua umanità.
Per sua fortuna, scopre che i ghoul in realtà sono moltissimi, già mimetizzati e ben inseriti tra le persone “normali”. Scoprirà inoltre che alcuni di loro sono ben lieti di aiutarlo ad inserirsi nel loro mondo, lui che è per metà umano e per metà ghoul. Chiaramente, non tutti gli appartenenti al “club” la pensano nella stessa maniera, e già da questo primo numero si iniziano a intravedere schieramenti e punti di vista differenti, con potenziali nemici e amici che si profilano all’orizzonte.

tokyo_ghoul_internoSicuramente interessante, sia per l’originalità della storia, sia per i disegni – curati, orrorifici e cupi al punto giusto – Tokyo Ghoul rischia di cadere in alcuni clichè classici del manga: l’eroe è speciale, in quanto l’unico a essere a metà tra due mondi; inizialmente è debole, ma davanti alla scelta più difficile della sua vita (mangiarsi un amico o essere mangiato) riesce a trovare in sé dei poteri a lui stesso ignoti per ribaltare la situazione…
Sono tutti grandi classici che sanno un po’ di già visto. Comunque, inseriti in un contesto originale come questo, potrebbero dar luogo ugualmente a una serie di interessanti sviluppi per una serie che nel panorama attuale promette quindi davvero bene.
Tokyo Ghoul è opera di Sui Ishida, pubblicato originariamente in Giappone nel 2011. Dall’inizio di novembre, è disponibile anche in Italia, edito da JPop in 14 uscite da 224 pagine, a € 5,90.

(Alessandro Castrati, il Labirinto • 01/12/2014)

Post correlati