La sempre prolifica Manfont annuncia le novità che i visitatori di Lucca Comics 2014 potranno trovare al suo stand (padiglione Napoleone, stand Crossover). A loro la parola.

Cronache-Gorlond«La nuova realtà del fumetto indipendente italiano è lieta di presentarvi questo nuovo lavoro fantasy/demenziale, le prime avventure de Le Cronache di Gorlond ad opera degli autori Marco “Daeron” Ventura e Alessandro Alessi Anghini! I quali alla maniera del bardo delle avventure di Asterix vi condurranno nella prima storia alla scoperta di una popolazione di mostri sanguinari. Sanguinari perché soffrono di perdite di sangue dal naso (e le femmine in certi periodi non solo dal naso, ma anche dalle orecchie). Mostri perché sono verdi, pasticcioni e sfigatissimi. Loro sono i goblin! Il giovane Prot vuole diventarne il grande eroe e condottiero, uccidendo nemici a destra e a manca (assumendo che sappia distinguere la destra dalla sinistra) e ammazzandovi dalle risate. State in guardia!
A seguire, dopo uno stacco pubblicitario e una televendita di improbabili box docce, ecco a voi Sex and The Thrones! La parodia del telefilm culto del momento, il Trono di Spade. Casate in lotta tra loro, personaggi che muoiono ad ogni angolo, frasi ad effetto come se piovesse, scene di sesso mozzafiato e spoiler a tradimento da quelli che consideravate i vostri migliori amici…

Carlo-Lorenzini-manfontI personaggi della letteratura vivono tra noi. Quando si lasciano andare alle proprie esasperate manie, uno di loro ha il compito di sistemare le cose. Ha preso il nome del suo creatore e ha messo su un’agenzia investigativa. Non è più il burattino di legno che tutti conosciamo, ma nemmeno un bambino vero. Adesso è cresciuto! Ecco Agenzia Investigativa Carlo Lorenzini.
A prima impressione parrebbe una detective story, ma quest’etichetta è solo il soprabito fornito dal titolo, sotto cui si cela un moderno fantasy urbano, con poca magia e tante emozioni. Perché… voi lo ignorate… ma i personaggi della letteratura, quando leggiamo, amiamo, coccoliamo e studiamo un libro, si manifestano nel mondo reale. Possiamo passeggiare per strada e incrociare Sandokan o Sherlock Holmes senza accorgercene… Don Giovanni potrebbe essere quel bel tipo seduto al bancone del bar, e Cthulhu quello sgradevole impiegato dell’I.N.P.S. Ma noi, semplicemente, ignoriamo tutto ciò… Il ricco volume auto-conclusivo di 64 pagine a colori che potrete trovare a Lucca Comics 2014 è interamente scritto da Manfredi Toraldo e presenta due cicli di storie in stretta continuity. Sul primo hanno lavorato Laura Spianelli (matite e chine) e Davide Amici (colori);  sul secondo, giovani leve della Scuola di Comics di Torino estremamente talentuose, ovvero Jacopo Tagliasacchi (matite), Virginia Chiabotti (chine) e Giorgia Lanza (colori). Indispensabile l’aiuto di uno dei pilastri portanti della ManFont, Alessandro Alessi Anghini, sul fronte delle chine e del colore. Per concludere, un ospite d’eccezione ha curato la copertina: Elena Casagrande, grande autrice internazionale.

Little-NorbyInfine, doppio appuntamento felino in quel di Lucca Comics: la grande novità è il volume Little Norby. Direttamente dalle strisce che tanto successo hanno riscosso nel web (del trio Marco Daeron Ventura, Jessica Ferrero e Liana Recchione, con la partecipazione di Jolie Carbone), ecco un libro pieno di storie inedite e corredato da uno sfavillante racconto illustrato finale.
Ma da cucciolo ad adulto il passo è breve, specie per un gatto! E visto che i tre volumi originali sono andati tutti esauriti, ecco a voi la ristampa integrale delle vecchie avventure di Norby in un unico libro… Il Norbybus!
NorbybusDal Team Norby (Ventura, Ferrero, Recchione, Cavenaghi & Castelli) più di 170 pagine a colori di avventure incredibili dove Norby finirà per mettersi costantemente nei guai tra padroncine rapite, robogiocattoli da combattimento, improbabili tornei di poker tra animali, gatte zitelle, cavalieri jedi felini e chi più ne ha più ne metta! Ad aiutarlo il suo amico di sempre, il labrador Virgil, fonte di saggezza e soprattutto infinita pazienza».

(17/10/2014)