sbam_sclavi_recchioni

Tiziano Sclavi e Roberto Recchioni

La vostra Sbam-redazione preferita è reduce dalla conferenza stampa che Casa Bonelli ha tenuto nel centro di Milano, nella lussureggiante cornice del Blue Note, per presentare le grandi novità della casa editrice. Grandi nomi delle Nuvole Parlanti italiane – e della storia bonelliana in particolare – affollavano il palco come la platea: a cominciare da Tiziano Sclavi in persona, che ha presentato al popolo tutto il suo “erede”, quel Roberto Recchioni protagonista del rilancio di Dylan Dog.
Proprio l’Indagatore dell’Incubo è stato ovviamente tra i temi più dibattuti: è imminente in edicola il nr. 337 della serie, Spazio profondo, eccezionalmente a colori per festeggiare la seconda vita di Dylan. Anche se, ha spiegato Recchioni, il vero e proprio rilancio partirà solo col prossimo episodio, quello dell’addio di Bloch di cui da tanto tempo si dibatte tra gli appassionati. “Addio” per modo di dire, garantisce il Rrobe: il buon vecchio ispettore continuerà ad avere un ruolo di primissimo piano, anzi, sarà addirittura il protagonista principale dei prossimi Almanacco della Paura, con storie “sue” nelle quali sarà Dylan ad avere il ruolo di spalla.

Da una serie all’altra, sempre Recchioni protagonista, questa volta con Emiliano Mammucari: chiusa la prima stagione di Orfani, è ormai tutto pronto per la seconda, che vedrà Ringo protagonista – fin dalla testata degli albi – con l’arrivo di nuovi autori.

Sul palco anche il grande Gianfranco “Magico Vento” Manfredi: è lui l’artefice della novità assoluta in uscita tra pochi giorni: Adam Wild, l’esploratore scozzese che vive le sue avventure nell’Africa subequatoriale. La serie vedrà all’opera una nutrita schiera di disegnatori, a cominciare dall’autore grafico di Adam, Alessandro Nespolino.

Uscendo poi dall’ambito strettamente fumettistico – che è e rimane comunque ovviamente il core business della Bonelli Editore, come ha più volte voluto sottolineare il boss Mauro Marcheselli –, ecco annunciata l’apertura di una nuova divisione aziendale: si occuperà della proprietà intellettuale dei personaggi, quindi della potenziale applicazione dei vari character agli altri mezzi di comunicazione. Per cominciare in bellezza, già dal prossimo dicembre Rai 4 proporrà in onda la serie TV di Orfani! La regia di Armando Traverso ci permetterà di rileggere la saga di Ringo & soci in motion comics, ovvero «una derivazione del fumetto che combina elementi d’immagini fisse e di piccole animazioni. Le singole immagini (o “vignette” come vengono definite in gergo tecnico) sono espanse ed esplose grazie all’ausilio della computer grafica con effetti sonori, voce recitante, senza però evolvere mai nell’animazione tipica dei cartoni animati», come da definizione del comunicato ufficiale. Per farla semplice, è una (allupantissima) versione moderna dei leggendari fumetti in TV di Supergulpiana memoria. Potete vederla nel video qui sotto.

Infine, Lucca Comics incombe: quest’anno la Sergio Bonelli Editore avrà un intero padiglione tutto suo. Per chi raggiungerà la Toscana tra il 30 ottobre e il 2 novembre prossimi, appuntamento dunque in piazza San Giusto.

Ed ora, permetteteci, ci immergiamo nella lettura. ma torneremo molto presto a parlare di questi temi.