Pier Paolo Argiolas – Andrea Cannas – Giovanni Vito DiStefano – Marina Guglielmi, Le Grandi Parodie Disney, ovvero i classici fra le nuvole, brossurato, 196 pp, NPE 2014, € 19,90

Grandi-Parodie-DisneyNell’ottobre del 1949 il settimanale Topolino pubblica in Italia una rivisitazione dell’Inferno di Dante Alighieri intitolata L’Inferno di Topolino.
È la prima delle Grandi Parodie prodotte dalla scuola di sceneggiatori e disegnatori della Disney italiana ed è il modello con cui la testata si distanzia con decisione dagli stilemi del Topolino made in USA.
I personaggi del mondo Disney diventano così, improvvisamente, protagonisti di fumetti che si ispirano ai grandi classici della letteratura in un primo momento, poi anche del cinema, della televisione, della musica e dell’attualità.
Il nuovo saggio della Nicola Pesce Editore, firmato da un team d’insegnanti del Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica dell’Università degli Studi di Cagliari, con il contributo della Fondazione Banco di Sardegna, ripercorre con occhio critico e appassionato le Grandi Storie Disney, dall’Inferno di Topolino ai Promessi Paperi, da Paperino di Munchausen al Dracula di Bram Topker… fornendo al lettore un’efficace cronistoria e una tecnica interpretativa universitaria ricalcata sui metodi interpretativi della letteratura “alta”.

Pier Paolo Argiolas, Andrea Cannas, Giovanni Vito DiStefano e Marina Guglielmi lavorano e studiano, a vario titolo, nella facoltà di Studi Umanistici di Cagliari. Dopo essersi lungamente cimentati con la lettura e l’interpretazione della letteratura, italiana e straniera, hanno deciso di sfruttare competenze e passioni per studiare una produzione a loro particolarmente cara, quella del fumetto. Sono convinti che sia possibile applicare con utilità e profitto quello che studiano e insegnano anche al mondo delle strisce: con questo libro tentano di dimostrarlo. L’obiettivo che si sono proposti è di offrire una chiave di lettura delle Grandi Parodie italiane della Disney a tutti i lettori o studiosi incuriositi dai fumetti e dai legami che le opere intrattengono fra di loro, qualunque sia il linguaggio che utilizzano per esprimersi: parola, musica, immagine, video, disegno.

(c.s. • 06/03/2014)