sbam_walking_dead_16L’orrore: dopo la grandissima massa di zombie che hanno messo a dura prova la tenuta dei nervi di Rick e soci nel numero scorso, questa volta i non-morti hanno un ruolo del tutto marginale. L’orrore annunciato dal titolo ha infatti una origine molto più “umana”, e si propone in molte forme, tutte decisamente inquietanti, e con molti protagonisti, alcuni assolutamente impensabili.
È di nuovo la bella Andrea a riceverci dalla copertina (era già successo col numero 11): guardinga e sospettosa, arma in spalla, nel fitto di una boscaglia. Percepisce di essere seguita, ma non sa da che parte voltarsi… Rick e Abraham, i due “capi”, devono prendere decisioni difficili.
Ancora una volta, Robert Kirkman – come sempre con Charlie Adlard e Cliff Rathburn – vuole parlarci della natura umana quando è portata ai limiti più estremi, limiti che paiono spostarsi continuamente più in là.
TWD_Vol18webGli amanti dello splatter e dell’horror in generale sono qui sempre più nel loro habitat naturale, ma la vera forza di The Walking Dead è quella di riuscire a convolgere e catturare anche il lettore che solitamente non apprezza questo genere (compreso chi scrive, ad esempio).
La serie prosegue così con il nr. 16 (febbraio 2014, saldaPress, € 3,30) la sua carriera tra gli edicolanti, parallela a quella in libreria che è già molto più avanti nella trama (è uscito da poco il 18.mo volume, lo vedete nell’immagine a lato).

(Domenico Marinelli • 16/02/2014)

Post correlati