L’edizione 2012 del prestigioso premio Asifa è stato assegnato a Bruno Bozzetto per la sua attività nel mondo dell’animazione. La premiazione avverà il 13 giugno 2013 nell’ambito del Festival di Annecy, una delle più importanti manifestazioni mondiali riguardo il cartoon.
Un giusto riconoscimento all’opera di un grande autore, recentemente piazzatosi anche al 25° posto della classifica delle100 persone più influenti del mondo dell’animazione” redatta dal sito specializzato americano Animation Career Review, con questa motivazione: “Non ci sono molti animatori internazionali tali da non rendere la nostra lista troppo influenzata dagli autori americani, ma l’italiano Bruno Bozzetto ha un tocco artistico tale da non poter essere ignorato.
I suoi fumetti e le sue animazioni cominciano già negli anni ’50, affrontando satiricamente molti temi, e a questi hanno fatto seguito i cartoni animati di oggi, realizzati in Flash e noti per il loro elegante umorismo sulle differenze socioculturali tra gli italiani e gli altri europei. Il suo primo lungometraggio,
West and Soda, è una famosa parodia di classici film  americani. I suoi lavori più famosi sono quelli del signor Rossi. I lavori di Bruno gli hanno garantito numerosi riconoscimenti europei, tra cui vari premi alla carriera e uno in particolare per la sua ‘osservazione originale della diversità umana’”.
Nella classifica – che annovera il gotha del cartoon di tutti i tempi, da Hanna e Barbera a Friz Freleng, da Ub Iwerks a Max Fleischer e Winsor Mc Cay, oltre ovviamente al capolista Walt Disney – Bozzetto precede nomi del calibro di John Lasseter, Tim Burton e Don Bluth.
Per entrambi i riconoscimenti, vivissimi sbam-complimenti dalla nostra redazione al maestro Bruno!