Allegato al Corriere della Sera da venerdì 13 aprile 2012, ecco un nuovo albo a fumetti: niente di strano, ormai l’allegato fumettoso dei quotidiani è un fatto “normale”. Ma questo Mytico! Ai confini della leggenda ha qualcosa in più: intanto è una produzione originale, non la riproposizione di un personaggio cult o di una saga già nota. Inoltre è completamente italiano anche se in formato comic book americano. Infine, è addirittura un settimanale.

Con un taglio rivolto a un pubblico giovane, ripropone a fumetti miti e leggende dell’antica Grecia, presentandoli come un moderno fumetto supereroico: Achille, Ulisse, Eracle, Teseo altro non sono che i supereroi dell’epoca ellenica, i miti che venivano raccontati ai ragazzi davanti al fuoco.

Non lanciano ragnatele, non diventano invisibili, non s’infiammano, non hanno armature nucleri“, scrive Fabio Licari nella presentazione, “ma possono sbarazzarsi di un’idra, uccidere il Minotauro e sfidare gli dei“.
Questo primo albo – con elegante copertina metallizzata e servizi di approfondimento sul mito greco e sulle tecniche fumettistiche – presenta l’inizio della guerra di Troia, con il primo scontro tra Achille ed Ettore sotto gli occhi degli dei, che osservano e intervengono subdolamente nelle vicende umane. Il risultato è decisamente apprezzabile.

Proposto al prezzo promozionale di 1 euro (così fino al numero 4, poi il prezzo sarà di 2,80), il numero 1 è scritto da Stefano Ascari con disegni di Andrea Riccadonna. Ma lo staff, coordinato da BD Edizioni, comprende anche Nicolò Assirelli, Vanessa Belardo, Ivan Fiorelli, Maurizio Rosenzweig (disegnatori) e Diego Cajelli, Matteo Casali, Fausto Vitaliano (sceneggiatori). Tutte le copertine sono realizzate da Paolo Martinello.