The Climber è un seinen manga tratto dal romanzo Kokoh no hito di Jiro Nitta (1912-1980), uno scrittore giapponese di romanzi storici legati in particolare alla montagna. La trasposizione della sceneggiatura in manga è opera di Yoshio Nabeta e Horoshi Takano, mentre i disegni sono affidati al giovane e talentuoso mangaka Shin’ichi Sakamoto, tra l’altro ospite all’edizione 2011 del Lucca Comics & Games.

La vicenda narrata è ispirata allo stile di vita di Buntaro Kato (1905-1936), scalatore giapponese, famoso per le molte arrampicate compiute in solitaria. Il manga descrive invece un Buntaro calato nel contemporaneo, una versione moderna come dichiara lo stesso Sakamoto. È la ricerca interiore di un ragazzo segnato nella sua giovinezza da avvenimenti infausti.
Per il tormentato giovane la montagna diviene una via di fuga, di riscatto, ma soprattutto una ragione per cui valga la pena vivere. Il simbolismo di un’evocativa altura rocciosa quale metafora della sfida infinita e tautologica tra l’uomo e le sue pene.
“Spero che i lettori possano identificarsi con lui e che i valori universali del romanzo Kokoh no hito trovino larga diffusione all’estero” ci dice ancora Sakamoto.

La serializzazione dell’opera è iniziata in giappone nel 2007 sulla rivista Weekly Young Jump e si è conclusa lo scorso ottobre. In Italia il manga è edito da J-Pop che lo pubblica da giugno 2011 a cadenza mensile (sono 17 volumi totali). Giudizio positivo per un manga crudo, ma avvincente, adatto agli appassionati di montagna così come a chi è solito passare le vacanze in spiaggia. Un buon prodotto anche per approcciare al fumetto giapponese per chi ha poca dimestichezza col genere.
A questo proposito: col termine Seinen (che significa letteralmente “giovane uomo”) si indicano quei manga rivolti ad un pubblico maschile adulto, cioè dai 18/20 anni in avanti. In genere, in questo tipo di manga i personaggi sono adulti, le tematiche  più mature, i protagonisti meglio caratterizzati con psicologie definite e conflitti interiori; inoltre c’è più dialogo talvolta a scapito delle scene comiche o d’azione, la trama è più complessa rispetto ai manga “giovani” e i disegni sono più ricercati, con un più evodente realismo della vicenda e meno contaminazione fantasy.

The Climber di Shin-Ichi Sakamoto, Yoshio Nabeta, Jiro Nitta – J-Pop – € 5.90

Recensione a cura di Anigate.net