È giunto in ottobre in Italia il film d’animazione giapponese Arrietty – Il mondo segreto sotto il pavimento (Karigurashi no Arrietty). La sceneggiatura del film è opera del maestro Hayao Miyazaki, celeberrimo produttore di anime, Leone d’Oro alla carriera a Venezia 2005 e premio Oscar 2003 per La città incantata. La regia è affidata all’esordiente Hiromasa Yonebayashi. Prodotto dallo Studio Ghibli e presentato per la prima volta al Tokyo International Forum Hall nel 2010, il film si basa su un racconto fantasy tratto dalle serie Gli Sgraffignoli (The Borrowers) dell’autrice inglese Mary Norton.
Racconta la storia di Arrietty, una ragazza di 14 anni che vive con i genitori sotto il pavimento di una villa di campagna. Si tratta di una famiglia di “prendimprestito”, sorta di folletti alti una spanna che vive di ciò che cade dal loro soffitto, ovvero il pavimento degli umani che vivono “di sopra”. Quindi il lavoro principale del padre di Arietty è andare “a caccia” per reperire il necessario o almeno il minimo indispensabile.

Sopra il pavimento vive una (quasi) ignara famiglia umana composta da un’anziana signora, dalla sua ottusa governante e dal giovane Sho, il nipotino più o meno dell’età di Arietty, molto malato e venuto a riposarsi prima di affrontare una delicata operazione al cuore che potrebbe risultargli fatale. Loro non sanno dell’esistenza dei loro piccoli coinquilini, ma sospettano qualcosa, da sempre.
Alla fine, l’incontro tra le parti è inevitabile, così come il confronto tra due situazioni così diverse: ne nasceranno varie avventure che porteranno Arrietty e la sua famiglia a correre gravi pericoli, tra cui l’arrivo dei “derattizzatori” chiamati dalla iperattiva governante umana. L’incontro e l’amicizia di Arrietty e Sho porteranno alla migliore soluzione.

Al di là delle profonde tematiche di critica alla società e alle ideologie moderne, consumismo, ambientalismo e capitalismo, per quel che ci riguarda si tratta di un bel film che abbraccia diversi orizzonti rendendolo gradevole e interessante per tutte le età.
Piacerà sicuramente ai bambini – le tematiche sono “difficili” ma facilmente percepibili – e piacerà anche all’adulto che potrà coglierne tutti gli aspetti, le varie sfaccettature e le più fini sottigliezze.

(a cura di Anigate.net)

Un film di Hiromasa Yonebayashi. Con Mirai Shida, Ryûnosuke Kamiki, Shinobu Ôtake, Keiko Takeshita, Tatsuya Fujiwara.
Titolo originale Karigurashi no Arrietty – Durata 94 min. – Giappone 2010 – Lucky Red – Uscita venerdì 14 ottobre 2011.