La striscia di Sam” è l’originalissimo “fumetto nel fumetto” creato da Mort Walker (quello di Beetle Bailey) e Jerry Dumas esattamente 50 anni fa, nell’ottobre 1961, anche se purtroppo non ebbe lunga vita.
Sam “sa” di essere un personaggio dei fumetti e gestisce la sua striscia come un’azienda, “invitando” altri personaggi nelle sue gag e parlando con loro (bellissimo quando chiede all’elegante Dick Tracy “Da chi vai a farti inchiostrare i vestiti?”).
Sulla leggendaria “Enciclopedia Mondiale del Fumetto” (Horn-Secchi, Editoriale Corno 1978) così si descriveva “Sam’s Strip”: “In ciò era la grande novità della striscia, le diverse forme del fumetto e le riunioni di appassionati vi venivano analizzate e discusse, i personaggi cercavano di prendersi dei giorni di libertà; le vignette diventavano veri e propri palcoscenici del tutto privi di sfondi, vecchie glorie come Happy Hooligan (in Italia Fortunello, nota di Sbam!) e Krazy Kat raccontavano dei loro tempi e periodicamente si tenevano assemblee dei personaggi fumettistici. Una striscia decisamente surreale”

La Corno pubblicò questa raccolta su Eureka Star, serie curata da Castelli e Silver (!), nel 1984