La rivista dell’orrore più splatterosa che si sia mai vista e recentemente tornata in auge, almeno per un po’, grazie ai volonterosi ragazi di Elm Street House, è di nuovo tra noi.
Stavolta però in edicola, con la sempre più lanciata Editoriale Cosmo, che allarga ancor di più i suoi confini.

«E rompiamo gli indugi. Edicole d’Italia, 20 luglio» scrive su Facebook Paolo Di Orazio, una delle anime della testata. «L’Editoriale Cosmo, formato 16×21, 144 pagine, 13 storie tratte dalla serie Acme (1989) e un pugno dalla serie ESH (2013-14) [sì, lo so, era più bella la serie Acme, altri autori, altri disegnatori, altri tempi, e io avevo 24 anni], per un albo antologico grondante sangue».

Nell’immagine, la copertina ancora del tutto provvisoria. Ma che già rende bene l’idea.

Post correlati