Diabolik è riuscito in un nuovo colpo: rubare un preziosissimo diamante ad un gioielliere francese in visita in Italia. Purtroppo per lui, il colpo è stato scoperto prima del previsto, quindi il Re del Terrore dovrà tentare una avventurosa fuga. Dovrà minacciare un povero ubriacone e scassinare un negozio per riuscirci, mentre aspetta l’intervento di Eva Kant

Daniele Spadoni, regista di cortometraggi autoprodotti, si è cimentato in questo film dedicato al personaggio di Angela e Luciana Giussani.
La trama prende spunto da un videogioco Simulmondo dei primi anni Novanta e la riproduce in live action tra le vie della cittadina ravennate di Argenta. A farla da padrone sono sicuramente i primi piani sui protagonisti, – sugli occhi di Diabolik in particolare, ben impersonato da Franco Chendi – e i dialoghi, che ricostruiscono una storia che così è molto più raccontata che rappresentata.

L’effetto è intrigante, con musiche ottimali per creare l’atmosfera e alcune piccole chicche che arricchiscono il tutto, a cominciare dalla vera Alfa Romeo 1750 della polizia che vediamo sulle tracce del criminale. L’unica cosa che i più puristi tra i Diabolik-maniaci faranno fatica a digerire è Eva Kant… con il piercing: solo un dettaglio, perché per il resto Cassani Ingrid Luce raffigura molto bene la dolce criminale.

Di seguito trovate il film nella sua interezza, ma l’invito è di visitare anche le altre proposte di Spadoni Production su YouTube, che spaziano tra Goldrake, Mazinga Z, Lupin III, i Cavalieri dello Zodiaco, Ritorno al Futuro e molto altro.

(Domenico Marinelli)

 

Post correlati