Un caso più unico che raro in casa Bonelli: un crossover tra due eroi che si spiega a cavallo tra due albi delle rispettive serie, cioè «una storia che inizia su una testata e finisce su di un’altra», come ha scritto Roberto Recchioni sulla sua pagina Facebook. Due eroi coevi e decisamente attigui come genere narrativo.
Infatti, a quanto pare, sono al lavoro Mauro Boselli e Bruno Brindisi per i testi e i disegni di DampyrGiulio Antonio Gualtieri, lo stesso Recchioni e Daniele Bigliardo per Dylan Dog.

«Copertine (e mai come in questo caso il plurale ha un senso, poi capirete perché) di Gigi Cavenago e Enea Riboldi», prosegue il post del curatore dylaniato, che ha pubblicato anche l’immagine della bozza che vedete in apertura…

Post correlati