I patti tra amici sono sacri, soprattutto quando l’amico in questione è un uomo tutto d’un pezzo e di saldi princìpi come Tex Willer.
Ecco perché, oggi come tanti anni fa, Aquila della Notte non rimane indifferente davanti alle avversità che colpiscono Jethro, suo vecchio commilotone, che ha due gravi colpe: è un ex schiavo di colore e vive in un mondo che non ha ancora capito come affrontare certi pregiudizi.

Nella seconda e ultima parte della storia cominciata un mese fa, Mauro Boselli e Corrado Mastantuono mettono il ranger più famoso delle Nuvole Parlanti davanti ai cupi incappucciati del Ku Klux Klan in una lunga avventura in flashback; e poi anche faccia a faccia con altri prepotenti più attuali, che però – a dispetto dei decenni passati – non si rivelano migliori dei loro predecessori…

Al netto di qualche insistenza di troppo su cliché un po’ eccessivi, Tex 679 (maggio 2017, 112 pp in b/n, Sergio Bonelli Editore, € 3,20) propone una delle migliori storie dell’ultimo periodo di Aquila della Notte. Sarà in edicola nei prossimi giorni.

Salva

Post correlati