Napoli, 2 maggio 2017 – Si è conclusa la XIX edizione di Napoli Comicon – Salone Internazionale del Fumetto che chiude i battenti con numeri da record: tre giorni su quattro sold out con 130.000 visitatori, più di 200 ospiti e oltre 600 eventi realizzati tra fumetti, cinema, serie tv, videogame, giochi di ruolo e performance live.

Fumetto e Media: il Web, questo il tema dell’edizione 2017 di Comicon che ha ospitato artisti come il Magister Roberto Recchioni, gli scrittori Daniel Pennac e Maurizio De Giovanni, il mangaka Toyotaro e le star Liam Cunningham (Il Trono di Spade) e Rachel Keller (Legion). Undici le mostre organizzate tra cui 77 Anno Cannibale, visitabile al PAN – Palazzo delle Arti di Napoli fino all’11 maggio. Più di 30 le proiezioni e le anteprime di cinema e serie tv: da King Arthur: il Potere della Spada al primo episodio di Fargo – stagione 3, da Alien: Covenant The Flash/Supergirl. Oltre 300 gli espositori che hanno partecipato nelle varie sezioni del festival: la grande area Fumetto, CartooNa, Gamecon, Comicon Kids, Asian Village, Neverland.

«È stata un’altra edizione entusiasmante» commenta Claudio Curcio, direttore di Napoli Comicon, «che ha coinvolto decine di migliaia di ragazzi arrivati da tutta Italia per godersi quattro giorni di libertà e divertimento in sicurezza, ma che hanno anche visitato le tante mostre, come quella sul tema Fumetto e Web, curata insieme al Magister Roberto Recchioni. Abbiamo contribuito al successo turistico del weekend del 1 maggio a Napoli e ne siamo orgogliosi, con una ricaduta economica sulla città che sarà sicuramente maggiore dei 13 milioni registrati lo scorso anno. Comicon è divertimento ma anche lavoro per quasi 500 giovani che permettono alla nostra macchina organizzativa di funzionare. Chiudiamo questa XIX edizione e ci proiettiamo al week-end del 1 maggio 2018, un anno che per noi segna il ventesimo anniversario. Per celebrarlo avremo come Magister Lorenzo Mattotti, artista che è stato ospite della prima edizione nel 1998 e che chiuderà idealmente i nostri primi vent’anni”.

(estratto dal comunicato stampa)

Post correlati