Robert Kirkman – Charlie Adlard, The Walking Dead vol. 26: Chiamata alle armi, 144 pp in b/n, saldaPress 2017, € 13,90

Per Rick Grimes e gli abitanti delle comunità di sopravvissuti, i Sussurratori non rappresentano più soltanto una minaccia. Ora sono il Nemico, con la enne maiuscola. Hanno segnato un confine col sangue, hanno ucciso, hanno scatenato il desiderio di vendetta di molti e ora ne pagheranno le conseguenze.

È da queste premesse che muove il volume 26 di The Walking Dead, uscito venerdì 28 aprile 2017 e intitolato, non a caso, Chiamata alle armi. Parte da queste premesse e dalla situazione in cui si trova Rick, costretto a gestire una situazione in ebollizione, che l’ha spinto a chiedere persino consiglio a Negan.
Dopo che due abitanti di Alexandria lo hanno aggredito, Rick ha deciso di prendere la situazione in mano e di passare all’azione: è venuto il momento di andare avanti e di attaccare i Sussurratori. Per farlo, però, sarà necessario addestrare chi non è mai stato abituato a combattere. E, soprattutto, decidere come e se lo stesso Negan avrà un ruolo nel nuovo conflitto. Ma l’ex leader dei Salvatori è imprevedibile. Questa volta più che mai.

Il capolavoro di Robert Kirkman e Charlie Adlard continua a stupire e ad aprire nuovi possibili scenari, confermandosi come uno dei più importanti fumetti degli ultimi decenni.

(dall’Editore)

Post correlati