L’occasione è ghiotta: gita familiare in Liguria, nella splendida cornice di Portofino, Santa Margherita Ligure e Recco…

Già, Recco, la cittadina del compianto Maestro Gallieno Ferri, scomparso poco più di un anno fa: era quindi impensabile non approfittare per portare un saluto a colui che ci ha donato, per oltre 50 anni, tantissime storie (nonché tutte le copertine) dello Spirito con la Scure.

E allora gambe in spalla, verso la frazione di Polanesi (con l’accento sulla a, come mi ha fatto notare un residente), che si raggiunge attraverso una stretta stradina poco fuori dall’abitato di Recco. Da lì, una scalinata tanto panoramica quanto ripida (lo ammetto: ero più ‘vicino’ a Cico che a Zagor durante la salita!) porta al locale cimitero, piccolo quanto basta per individuare velocemente la tomba del Maestro.

Un saluto al mitico FerGal, un piccolo mazzo di fiori ed uno sguardo al suo mare (il panorama lo vedete nella foto in apertura). Tanto basta per emozionarsi.

So Long, Maestro. Alla prossima avventura.

(Roberto Orzetti)

Post correlati