Tiziana De Piero, Il tragico libro di Unicorno Triste, 140 pp a colori, Fame Comics 2017

Fame Comics è lieta di annunciare l’uscita del volume Il tragico libro di Unicorno triste.
La raccolta, 140 pagine tutte a colori, conterrà le strisce apparse nel 2016 sulla pagina web più un capitolo inedito realizzato appositamente per il volume e sarà arricchito da una presentazione scritta da Fran Di Martino.
Disponibile dal 20 aprile nello store online di Fame Comics, nelle fumetterie e alle principali fiere del fumetto italiane.

Unicorno Triste è un fumetto nato per il web, apparso come pagina su Facebook nel giugno 2016, e che attualmente consta già più di 10.000 iscritti.
L’autrice, Tiziana De Piero, ha pubblicato in forma anonima una serie di strisce, una al giorno, che raccontano con cupa ironia le disavventure di un unicorno infelice, talvolta gravemente depresso, alle prese con i problemi della vita.

Unicorno è un artista, un illuso dall’animo sensibile che deve fare i conti con una serie di personaggi sempre pronti a ricordargli la dura realtà della vita: due cavalli, che sarebbero i suoi genitori, perennemente insoddisfatti di lui e dei suoi risultati scadenti; un gruppo di coniglietti con cui vorrebbe fare amicizia, ma che in realtà sono piuttosto dei bulli; e il peggiore di tutti, il coniglietto Sweetchevitch, il suo coinquilino e collega universitario,
cinico, disilluso e senza cuore.

Il tratto, semplicissimo, è ridotto al minimo: poche vignette di un unico colore sono il teatro degli scambi di battute tra i personaggi, sempre identici, disegnati di profilo e colorati in toni pastello.
I dialoghi sono asciutti, semplici frasi dirette che strappano una risata amara.
L’ironia del fumetto gioca sul ribaltamento: l’unicorno, creatura irreale che simboleggia la fantasia, è inaspettatamente infelice nel mondo delle favole e del lieto fine, mentre il tenero e soffice coniglietto è un essere prosaico e spregevole.

Dopo il successo di Fidanzato Vampiro, serie di ebook best-seller, poi edita da Shockdom nella versione cartacea, Tiziana De Piero tratta ancora le vicissitudini di un protagonista nevrotico, ansioso e disadattato. Come Vladimiro, il vampiro proveniente dall’Ottocento, incapace di inserirsi nell’umanità moderna, così Unicorno Triste è solo e diverso nel suo mondo di fantasia.

(dall’Editore)

Salva

Salva

Post correlati